Archivi tag: TAV

EXPO & TURANDOT

Ambedue opere “incompiute”, come “compiute” sono state, invece, le opere dei black bloc.
Si scrive “black bloc” ma si pronuncia “pirla”, al servizio di altri pirla più grandi di loro: perché in Italia fa sempre comodo a qualcuno per sputtanare chi si batte pacificamente…contro le mafie e le banche nascoste dietro le sigle TAV, EXPO, MOSE etc.
Destabilizzare per stabilizzare, questa è la tecnica: e nel caso di Milano, ci hanno pensato loro a sostituire il poco arrosto dell’Expo con tanto…fumogeno!

LA LIGURIA E’ MARCIA COME I SUOI AMMINISTRATORI POLITICI

 

La grande muraglia formata da decine di Km di muretti a secco, eredità della cultura contadina ormai scomparsa, sta cedendo nell’entroterra ligure e la terra non trattiene più l’acqua che precipita (e precipiterà sempre più) in una regione montuosa vicina ad un mare che si sta surriscaldando , causa le mutate condizioni climatiche globali, e quindi racchiude una riserva infinita di vapore per aumentare i nubifragi.
E quando l’acqua, mischiata a fango, arriva a valle non trova più sfoghi fra colline e argini dei torrenti imbrigliati da 50 anni di cementificazione selvaggia.
Ma ora arriva quella “cima” del ministro dell’Ambiente Galletti a proclamare che : “Dobbiamo dire che i condoni edilizi in questo Paese non si faranno più perché sono dei tentati omicidi…” Chissà se qualche Procuratore della Repubblica lo prende in parola e prova a denunciare – per omicidio colposo – tutti i politici corresponsabili dei 4.173 morti, per le 17.688 frane e 3.656 alluvioni che ci sono state in Italia dal 1966 (che hanno causato 3,5 Miliardi di danni l’anno).
Mentre quell’altra “cima” del ministro delle Infrastrutture Lupi che fa ? Rilancia per la costruzione del ponte di Messina, mentre altre opere di dubbia utilità (TAV e Terzo Valico) continuano a procedere con costi lievitati…