PROGRAMMA ELETTORALE SCUOLA

Nessun bambino dovrà più fare lezione con a fianco il secchio che raccoglie la pioggia

Nessun bambino dovrà più fare lezione in un’aula ricavata da una biblioteca.

Nessun bambino dovrà più fare ginnastica in una palestra “improvvisata” o suonare in aule di musica inadatte.

Nessun bambino dovrà fare lezione in aule con temperature insopportabili.

Promettiamo a tutti i bambini di investire in un PIANO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA che possa ridare, con il contributo della DIREZIONE DIDATTICA, ai nostri piccoli la serenità studiare ed imparare in strutture adeguate e confortevoli.

Nella RIQUALIFICAZIONE del PARCO AGRICOLO verrà previsto anche l’inserimento di ORTI SCOLASTICI per dare la possibilità alla scuola di iniziare un percorso di LABORATORI NATURALISTICI.

Si valuterà la possibilità di convenzionarsi con il Forum per far effettuare corsi di nuoto o di altri sport agli alunni durante le ore scolastische.

 

LA CLASSE NON. E’ ACQUA 3.0

Stanotte, nonostante quanto già avvenuto ad inizio mese, la scuola di via dei caduti si è allagata nuovamente e si è aggiunta anche la scuola di via Matteotti.

L’Amministrazione a distanza di settimane non ha fatto nulla per evitare l’ennesimo allagamento

… ma bisogna comprenderla. ….

d’altronde è troppo impegnata a rifare campi da calcio in sintetico , a rifare piazze e ad organizzare feste…quando avranno tempo verranno a sistemare anche la scuola. …. portate pazienza e soprattutto continuate a votarli.

SICUREZZA SCUOLE

Giovedì 5 novembre sono andato alla riunione del comitato genitori della scuola di via Matteotti ad Assago.

E’ stato un incontro veramente positivo, mi ha permesso di conoscere persone competenti che mettono il propio tempo libero a disposizione della comunità in cui noi tutti viviamo.

Era presente anche l’assessore Vieri.

Mi aspettavo, a dire il vero,  più gente.

C’è stata la presentazione dei candidati per il consiglio d’istituto.

Una sola cosa mi ha scosso!

Sembrerebbe che all’interno del complesso scolastico ci siano delle mancanze sotto l’aspetto della sicurezza.

Mancanze evidenziate già da tempo.

Allora mi chiedo, perché la Giunta ha deciso di spendere 123.000 euro per rifare la pista d’atletica, invece che investirli nella sicurezza, una pista che a distanza di quasi due anni non è ancora accessibile.

Mi auguro che tutto ciò non sia vero per il bene dei nostri figli e dei nostri nipoti.

Noi del movimento non rimarremo a guardare.

Murolo Roberto