Archivi tag: pressione fiscale

IL GRANDE BLUFF

Il più grande taglio fiscale annunciato nella storia repubblicana, quello di Renzi.
Ben, bravo, bis ! Ora però dicci anche dove recuperi i 50 miliardi (e soprattutto “a chi”) necessari per fare i tagli alle tasse e poi discutiamo.
Visto che nel Def fino al 2019 la pressione fiscale è data in aumento perché già vanno trovati i soldi per le contingenze previste fino al 2018, che ammontano a ben 72 miliardi (adeguamento pensioni, contratti statali, clausole di salvaguardia su Iva e accise, riverse charge) !!
Altrimenti diventa l’ennesima supercazzola di memoria Berlusconiana.
E a me, caro Renzi, non piace essere preso per i fondelli…!

SIAMO TUTTI RESPONSABILI !!

Nella palude del “gattopardismo” nostrano, CHI ha prodotto nel tempo i seguenti risultati che così posizionano l’Italia rispetto all’intero occidente?

–       1^ come tasso d’illegalità

–       1^ nel numero delle leggi

–       1^ per corruzione percepita (in Europa 60 miliardi su 120 totali)

–       1^ come aumento di pressione fiscale, rispetto al Pil, nell’ultimo decennio

–       1^ nella lentezza dei cantieri

–       1^ nell’economia sommersa

–       1^ nei costi dei servizi bancari

–       1^ per procedure d’infrazione alle normative europee

–       1^ per frodi comunitarie

–       1^ per tasso d’ignoranza e disinformazione

–       1^ per le quote di giovani che non lavorano e non studiano

–       1^ per tasso di abbandono scolastico

–       1^ per inefficienza della spesa pubblica

–       1^ per costi dell’energia

–       1^ come peggior pagatore di debiti sia nel pubblico che nel privato

–       2^ per rincari nelle bollette

–       2^ come peggior tasso di natalità

–       3^ (al mondo) per evasione fiscale (ma ultima per numero detenuti per crimini politici/economici)

–       56^ (al mondo) per investimenti esteri

–       64^ (al mondo) per libertà d’informazione

–       69^ fra le nazioni più virtuose

–       penultima come velocità di download domestico

–       ultima (nell’Ocse) per spesa nella scuola e ricerca, rispetto al Pil

–       ultima nei tempi di risoluzione delle liti commerciali

–       ultima per aumento di turismo straniero (ma 1^ al mondo come patrimonio artistico e culturale)

–       ultima come peggior politiche per le famiglie e i giovani

SIAMO TUTTI RESPONSABILI: la casta politica, chi l’ha votata e chi si è astenuto !