Archivi tag: Matteo Orfini

FUNERALI DI CHIESA E DI STATO

Scoppia il caso politico-ecclesiastico sui funerali-show, alla parrocchia Don Bosco della capitale, del patriarca di uno dei più noti clan malavitosi di Roma, Vittorio Casamonica: grande gigantografia col boss vestito come il Papa e santificato come re di Roma, sei cavalli neri che trainano una carrozza antica, un elicottero che sorvola Roma lanciando petali di rose, una folla di gente che accompagna la bara e la banda musicale che intona la colonna sonora del “Padrino”.Grande imbarazzo in Curia: il parroco non sapeva, neppure del manifesto esposto. Peccato che viene subito smentito da Mina Welby, la moglie di Piergiorgio, che quel manifesto lo ha visto sin dal mattino. Piergiorgio era il malato di sla che decise di staccare volontariamente il respiratore che lo teneva in vita e che alla sua morte la moglie si vide negati i funerali in quella stessa chiesa: quindi per la Chiesa un suicida per eutanasia è peggio che un criminale mafioso colpevole d’ innumerevoli delitti . Ma il Vicariato si difende dicendo che “Welby aveva una evidente discomunione con gli insegnamenti della Chiesa cattolica” (come se Casamonica invece no ! Che i cattolici prendano nota delle panzanate che gli vengono continuamente propinate!)Grande imbarazzo in Prefettura: il Prefetto non sapeva ma aprirà un’inchiesta.Grande imbarazzo in Comune: il Sindaco non sapeva ma chiederà al Prefetto.Interrogazioni al ministro Alfano: che nulla sa, per definizione, ma chiederà lumi a Sindaco e Prefetto…
Grande imbarazzo, infine, fra la (s)classe politica: Orfini (Pd) intona la solita litania, “mai più Roma come set del padrino..!”
E’ come se fossero tutti morti, insomma !
Per questo i FUNERALI andrebbero fatti a loro: CHIESA E STATO.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE…

ALESSANDRA MORETTI : “Alle promesse di Berlusconi non credono più neanche gli anziani e neanche le casalinghe” (Io invece si, perché sono giovane e glamour!)

ROBERTO SPERANZA “Questi tentativi per sfuggire alla giustizia ci consegnano Berlusconi sempre più caimano e sempre meno uomo di Stato” (Io sto coi caimani!)
PAOLO GENTILONI “Un condannato in via definitiva non può essere il leader di un grande partito” (Ma co-leader di una grande coalizione si !)
SIMONA BONAFE’ “E’ evidente che con la vittoria di Matteo Renzi il primo ad andare a casa sarebbe proprio Berlusconi” (Ma passando prima da Largo del Nazareno!)
DEBORA SERRACHIANI “Berlusconi, un uomo con una vita sessualmente promiscua e moralmente discutibile” (Per questo a noi del PD piace!)
ANNA FINOCCHIARO “Berlusconi minaccia i nostri figli e usa metodi e linguaggio anti-Stato” (Ma se mi elegge Presidente lo perdono!)
GIULIANO POLETTI “Berlusconi continua a insultare le Coop” (Et la Coop c’est moi!)
ROBERTA PINOTTI “Mentre tanti italiani non hanno soldi per mangiare, Berlusconi dona 5.000€ alle ragazze: deve dimettersi” (Oppure pensare anche a quelle più mature!)
PINA PICIERNO “Sicuramente è un puttaniere. Berlusconi deve andare in galera” ( Ops, l’hanno assolto nel caso Ruby? Allora come non detto!)
MATTEO ORFINI “Non è neppure immaginabile la riedizione di una maggioranza come quella che ha sostenuto il governo Monti” (E quella fra Renzi e Berlusconi è l’eccezione che conferma la regola!)