Archivi tag: GUFFANTI GROUP

HO CAPITO DI COSA HANNO PAURA

 

 

Il 25 Febbraio si è svolto l’ennesimo Consiglio “FARSA”, questa volta l’Amministrazione Comunale si è superata, ha infatti convocato la seduta da un giorno  all’altro (il 24 per il 25) adducendo a fantomatiche motivazioni d’urgenza ed in un orario pomeridiano (alle 17,30) a causa di un precedente impegno del Segretario Comunale.

La domanda sorge spontanea, ma se aveva un precedente impegno, non si poteva cambiare giorno e soprattutto quale era l’urgenza?

La risposta è stata data dal Presidente del Consiglio che ha giustificato l’urgenza attribuendola al primo punto dell’ordine del giorno che prevedeva la votazione della “non compatibilità” urbanistica dei lavori di ammodernamento del casello autostradale della MILANO-SERRAVALE, il cui risultato doveva essere trasmesso entro qualche giorno alla CONFERENZA DEI SERVIZI che si sarebbe tenuta al MINISTERO DEI TRASPORTI a Roma.

Questa giustificazione, per chi frequenta giornalmente il protocollo del Comune, è però inaccettabile, infatti noi Consiglieri abbiamo tutti visto che la richiesta della CONFERENZA DEI SERVIZI è pervenuta al Comune di Assago in data 11.02.2015, esattamente due settimane prima della Seduta, pertanto l’Amministrazione aveva tutto il tempo per convocare una normale Seduta del Consiglio, che tra l’altro non era stato convocato ne a Dicembre ne a Gennaio.

Onestamente mi sarei alzato anch’io come hanno fatto i colleghi del PD e li avrei lasciati in aula da soli, come è avvenuto qualche settimana fa in parlamento  con i parlamentari di minoranza, ma purtroppo “furbescamente” al terzo punto del Consiglio, l’Amministrazione aveva inserito la nostra MOZIONE sull’ANNULLAMENTO dei BOX INTERRATI e sono stato, pertanto, costretto a rimanere!!

Che grande idea però, bisogna ammetterlo, …. inserire la MOZIONE in un Consiglio Straordinario, convocato da un giorno all’altro!!!!….. quale altra migliore occasione di “NON” RISPONDERE ad una MOZIONE del M5S in un aula semi vuota (a causa dell’orario pomeridiano) dove vige tra l’altro, ancora, l’inspiegabile divieto di fare riprese video ed audio???

Sono furbi e scaltri, conoscono tutti i trucchi del mestiere per non rispondere alle domande del M5S, ma questa volta però sono andati più in difficoltà del solito…….alle mie pressanti domande …. hanno balbettato le risposte!!!!, ……. si sono guardati in faccia senza sapere cosa rispondere, soprattutto  quando il sottoscritto ha chiesto  più volte:

l’apertura delle buste del bando dei box è avvenuta in seduta pubblica, come previsto nel  bando stesso, SI O NO?? SI O NO??”

Scandaloso non sapevano cosa dire, cercavano di leggere una lettera di Antonini nella quale si sosteneva che la nostra MOZIONE non poteva essere discussa in Consiglio Comunale, in quanto il Consiglio non può annullare una Determina Comunale.

Ma questo, forse, formalmente sarà vero, ma nella sostanza è palesemente falso, in quanto l’unico organo comunale che può decidere se vendere o dare in concessione un’area comunale è proprio il Consiglio Comunale, è visto che la Giunta, non rispettando la normativa pubblica, non ha mai portato l’argomento “CESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE” per la realizzazione di box privati in Consiglio Comunale, l’unico modo che aveva il M5S di ASSAGO di mettere ai voti l’argomento era quello di richiedere l’annullamento della Determina.

Ho spiegato, anche, durante il Consiglio, rivolgendomi soprattutto ai colleghi della Maggioranza che non hanno ruoli assessorili e che magari in buona fede si fidano dell’operato della giunta, che volevo avere anche  la loro opinione in merito al Bando dei box, ho chiesto, infatti, a loro “Siete sicuri che un bando:

  1. indetto, annullato e poi riaperto per la mancanza della quantificazione del DIRITTO DI SUPERFICIE che il Comune cede,
  2. che prevedeva la realizzazione di un progetto definitivo di 3 aree a box su una superficie di circa 16.000 mq da eseguire in 40 giorni, 30 dei quali nel mese di Agosto
  3. che ha visto all’apertura delle buste la strana coincidenza che gli unici partecipanti alla gara, svoltasi nel mese di agosto, avessero come progettisti, entrambi, due collaboratori dello Studio Guffanti Group
  4. che prevedeva l’apertura delle buste in seduta pubblica ed invece il Comune l’aveva fatta in seduta privata,

siete proprio sicuri che sia avvenuto tutto regolarmente, non è che un domani scopriamo che qualcheduno aveva fatto il progetto prima????”

La risposta del Capogruppo di Maggioranza Licata è stata che loro hanno piena fiducia dei loro assessori e della Giunta.

Mi spiace che abbia risposto così, pensavo francamente che qualcuno aprisse gli occhi ….. ma forse, a pensarci bene, …. uno di loro  gli occhi li ha aperti …. non era, infatti, presente in aula il Dott. Morandotti….. non sarà mica in disaccordo????

Comunque, noi non ci fermeremo qui e visto che abbiamo provato a fermare in Consiglio Comunale l’ennesimo “consumo di suolo” fatto solo per l’interesse di un privato (non ci sono parcheggi ad uso pubblico ma solo box privati in vendita, quindi in questa operazione immobiliare di utilità pubblica non c’è nulla!!!!) ……. noi andremo avanti e prepareremo un esposto da presentare alla PROCURA DELLA REPUBBLICA!!! nel quale chiederemo di verificare le eventuali irregolarità!!!

A presto

Maurizio Lo Presti

Consigliere M5S

 

EDUCAZIONE e MALEDUCAZIONE

Nell’ultimo Consiglio Comunale e soprattutto nelle ultime settimane ho capito la differenza fra l’essere EDUCATO e l’essere MALEDUCATO.

A 45  anni ho capito che se fai domande e chiedi chiarimenti alla nostra Amministrazione e lo fai, nel rispetto del tuo mandato, con passione,  arrabbiandoti  quando  non ti rispondono o rispondono  altro, o quando ti spengono  il microfono dell’aula consiliare per zittirti ….  sei maleducato ed arrogante!!!!!

Se, invece, i componenti di un’Amministrazione (Sindaco, Assessori e Consiglieri) fanno:

  • un bando pubblico per fare realizzare dei box su delle aree comunali, box che nessuno vuole o ha mai chiesto (martedì 23 verificherò definitivamente presso gli uffici comunali se esistono o meno questi fantomatici questionari inviati dall’amministrazione e che nessun cittadino ha mai visto!),
  • lo sospendono per irregolarità, anche a seguito di una nostra interrogazione, ammettendo l’errore da noi contestato,
  • lo riaprono  solo per le due aziende che avevano presentato l’offerta nei tempi (cosa gravissima, in quanto andavano ricontattate tutte le aziende che avevano partecipato al bando, questo per equità, visto che era stato aggiunto il valore economico del diritto di superficie che dava oggettivamente la possibilità all’operatore di capire la convenienza economica dell’intervento)
  • procedono  all’apertura delle buste in seduta “privata” convocando solo le due aziende summenzionate, senza pubblicizzare l’apertura in nessun atto pubblico e nemmeno sul sito del Comune,
  • aggiudicano  il bando alla G&G, che si presentava con un progetto di MANUELA GUFFANTI,  e non  si accorgono  che l’unica altra azienda si presentava con un progetto di LUIGI ANTONIOL, ex collaboratore dello STUDIO GUFFANTI,

loro,  sono EDUCATI e GENTILI!!!!!!!

infatti, in maniera educata e gentile ci stanno …… FREGANDO!!!!

http://assago.netweek.it/notizie/cronaca/assago-br-box-interrati-proviamo-a-fare-un-po-di-chiarezza-br-br-il-bando-e-stato-vinto-dalla-societa-g-g-ma-non-sono-mancate-delle-scoperte-guardando-dentro-i-nomi-br-3621506.html

Maurizio Lo Presti