Archivi tag: evasione fiscale

IL CONSIGLIO COMUNALE CHE NON C’E’……….PIU’

E’ dal 20/07/2016, più di tre mesi, che non viene convocato il Consiglio Comunale.

Il tempo passa e i problemi rimangono.

IL PONTE CHE NON C’E’

I BOX INTERRATI

LA MENSA

IL VERDE PUBBLICO

I RIFIUTI

LE ROGGE

I NUOVI PERCORSI DEI BUS ATM

TASSE/ TRIBUTI

Pubblicamente dicono che vogliono più partecipazione da parte della cittadinanza, ma nei fatti eliminano ogni momento democratico di confronto.

Forse non viene convocato perché non sanno come rispondere alle nostre interrogazioni?

Noi continuiamo a protocollare interrogazioni nella speranza, prima o poi, di poterle discutere.

Una cosa è certa al prossimo Consiglio si farà mattina.

Nel frattempo continueremo con le nostre manifestazioni in piazza.

Roberto Murolo

 

 

 

IL BUGIARDINO

Nei giorni scorsi è stato distribuito un volantino dove veniamo apostrofati come dei bugiardi o allarmisti.

Vorremmo precisare che noi del M5S non siamo allarmisti e ancor meno dei bugiardi.

A riprova di questo ci preme sottolineare alcuni passaggi del volantino.

  •  LAVORI OBBLIGATORI DI MESSA A NORMA

l’art. 3.0 del REGOLAMENTO DI IGIENE  specifica “a tutti i nuovi interventi” se non facevate i box non avevate nessun obbligo.

  • COMPLETAMENTO A COSTO ZERO

perché nella DELIBERA DI GIUNTA scrivete “attraverso apposite individuazioni di risorse, aggiudicare i lavori per il completamento dell’ampliamento dell’area parcheggio nel rispetto della normativa vigente per ulteriori 40/50 posti auto” ?

  • 16 POSTI AUTO IN PIU’

perché nel volantino “AVVISO ALLA CITTADINANZA” avete scritto 20 ?

  • L’AMMINISTRAZIONE CONCORDERA’ CON LE ISTITUZIONI DELLA SCUOLA

perché la Preside vi ha scritto dicendo “In data 9 MAGGIO sono venuta a conoscenza che il plesso della scuola dell’infanzia Mariele Ventre subirà la riduzione del giardino a causa della realizzazione di posti auto in via I Maggio” ? notate bene la data.

ALLORA CHI SONO I BUGIARDI ?

Roberto Murolo

 

CI FA O CI È ?

Nel suo discorso di fine anno, il Presidente Mattarella ha ha detto che “è inaccettabile l’evasione fiscale” (giunta alla soglia di 122 miliardi) . Ma si è dimenticato di cosa abbia fatto , in materia fiscale , il figliol prodigo Renzi nel corso del 2015 .? Ebbene, ha in pratica DEPENALIZZATO buona parte di ciò che chiamavamo elusione e evasione fiscale.
Sono passate rispettivamente da 50 a 100 e 250 mila euro le soglie per gli omessi versamenti di ritenute e Iva, e da 50 a 150 mila euro quelle per “dichiarazione infedele” (leggi : evasione fiscale). Ha inoltre eliminato la punibilità penale per le “poste valutative”.
Non contento, ecco uno bello Stop alle rilevanze penali per il rientro dei capitali: si pagano solo le tasse.
Per il contante, la soglia all’uso non tracciato è passata da mille a 3 mila euro, favorendo (lo dicono i pm antimafia e addirittura l’Europol) la diffusione dei pagamenti in nero e del riciclaggio di denaro sporco. Adesso la domanda è: ma Renzi ci è o ci fa..? Ci fa, ci fa ..contando sempre su connivenza o ignoranza e dabbenaggine dei suoi elettori !!

SIAMO TUTTI RESPONSABILI !!

Nella palude del “gattopardismo” nostrano, CHI ha prodotto nel tempo i seguenti risultati che così posizionano l’Italia rispetto all’intero occidente?

–       1^ come tasso d’illegalità

–       1^ nel numero delle leggi

–       1^ per corruzione percepita (in Europa 60 miliardi su 120 totali)

–       1^ come aumento di pressione fiscale, rispetto al Pil, nell’ultimo decennio

–       1^ nella lentezza dei cantieri

–       1^ nell’economia sommersa

–       1^ nei costi dei servizi bancari

–       1^ per procedure d’infrazione alle normative europee

–       1^ per frodi comunitarie

–       1^ per tasso d’ignoranza e disinformazione

–       1^ per le quote di giovani che non lavorano e non studiano

–       1^ per tasso di abbandono scolastico

–       1^ per inefficienza della spesa pubblica

–       1^ per costi dell’energia

–       1^ come peggior pagatore di debiti sia nel pubblico che nel privato

–       2^ per rincari nelle bollette

–       2^ come peggior tasso di natalità

–       3^ (al mondo) per evasione fiscale (ma ultima per numero detenuti per crimini politici/economici)

–       56^ (al mondo) per investimenti esteri

–       64^ (al mondo) per libertà d’informazione

–       69^ fra le nazioni più virtuose

–       penultima come velocità di download domestico

–       ultima (nell’Ocse) per spesa nella scuola e ricerca, rispetto al Pil

–       ultima nei tempi di risoluzione delle liti commerciali

–       ultima per aumento di turismo straniero (ma 1^ al mondo come patrimonio artistico e culturale)

–       ultima come peggior politiche per le famiglie e i giovani

SIAMO TUTTI RESPONSABILI: la casta politica, chi l’ha votata e chi si è astenuto !

LEGALIZZATA L’ILLEGALITA’ IN “MODICA QUANTITA'”

Individuate dal Governo le nuove armi per combattere evasione fiscale e sovraffollamento delle carceri:

– Frode ed evasione fiscale sotto il 3% dell’imponibile, diventano sviste innocenti (e quindi consentite)
– La dichiarazione dei redditi infedele fino a 150.000€, diventa un minuscolo errore (e quindi depenalizzata)
– Le fatture false fino a 1.000€ diventano vere (e quindi consentite)
– Truccare la contabilità sotto il 5% del risultato d’esercizio o l’1% del patrimonio netto è indice di sana gestione (quindi non si processa più)
– Altri 157 reati, se commessi “in forma tenue” (tipo: molesto un bimbo lievemente, architetto una truffetta, occulto un cadaverino, eseguo un atto di terrorismo con un pugnalino) diventano fatti che possono capitare a chiunque (e quindi depenalizzati).

TELEGRAMMA A MATTEO RENZI

 

P O S T E I T A L I A N E
S E R V I Z I O T E L E G R A M M I

Telegramma Trasmesso al Centro Gestione

Trasmesso il: 29/11/2014 ore 15.24

DESTINATARIO:
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI
PIAZZA COLONNA 1
00187 ROMA
Riferimento: WGCAEFD7215001

TESTO TELEGRAMMA:
VISTO SUO RECENTE APPELLO, A GOVERNO E CITTADINI, DI ADEMPIERE CON DISCIPLINA E ONORE AI PROPRI DOVERI PER CONTRASTARE IMPRESSIONANTE DATO DELL’EVASIONE FISCALE, NEL CONFERMARLE IL MIO
CONTRIBUTO COME CITTADINO COMUNE, LE CHIEDO QUANDO INTENDERA’ INASPRIRE LE PENE PER EVASIONE E FRODE, QUANDO UN DECRETO PER PUNIRE AUTORICICLAGGIO, QUANDO VERRA’ MENO A PATTI CON NOTO FRODATORE FISCALE CHE ART 54 DELLA CARTA INDISCIPLINATAMENTE
DISONORA. GRAZIE. CORDIALI SALUTI

MITTENTE:
D’ANNA ALBERTO