SCORDATI SCORDATI…… MA ADESSO SON TORNATI ! TORNATI CHI ? I PESCI

A distanza di anni a valle verso Basiglio sono tornati i nostri pesci: i persici, black bass (boccalone), pighi, cavedani, gobbioni e le alborelle la loro presenza è indice di limpidezza delle acque perché sono specie molto sensibili all’inquinamento.

TUTTO QUESTO NON E’ AVVENUTO PER CASO ma è il risultato di anni d’impegno.

Nelle ultime elezioni siamo riusciti ad entrare in consiglio con il nostro portavoce Maurizio Lo Presti e da quel momento ci siamo messi subito al lavoro per eliminare definitivamente gli sversamenti della fognatura e del depuratore nelle rogge che attraversano Assago. Un grosso aiuto ci é stato dato da Tony Bruson che fa parte dell’Associazione Occhi Aperti.

Chi abita ad Assago  o chi attraversa il nostro paese si ricorderà benissimo del cattivo odore che arrivava dalle rogge.

Questa é la situazione che abbiamo trovato:

 

Abbiamo fatto interrogazioni in consiglio comunale ma queste non sono bastate perché la maggioranza continuava a sostenere che il problema era a monte del nostro comune.

Peccato che ci siano documenti ufficiali che sostengano il contrario.

Non bastando più solo Bruson e Lo Presti a loro si sono aggiunte altre persone tra cui il sottoscritto e Davide Gelmini.

Non avendo avuto risposte esaustive siamo passati alle segnalazioni presso il comando della polizia municipale e gli uffici preposti ed ad ogni sversamento abbiamo chiamato il pronto intervento.

Vedasi situazione Parco Agricolo

Vi ricordate la salmonella trovata nel Cavo Borromeo? Il sindaco Musella ha si fatto l’ordinanza ma non avendola pubblicizzata adeguatamente nessuno sapeva nulla.

Noi per renderla nota ci siamo inventati la gara di pesca alla salmonella.

Tutto questo ha acceso i riflettori sul  nostro comune e ha portato i primi risultati.

Sono stati fatti lavori importanti al depuratore e alla rete fognaria.

E’ stata fatta la manutenzione dell’alveo del Cavo Borromeo e il fondale è tornato alle sue origini.

Il Borromeo, la Corsa e la Brianzona sono ancora dei sorvegliati speciali.

Il nostro operato da fastidio a Musella & Company ne è la riprova il fatto che quando chiediamo lo spazio per fare il banchetto informativo ci viene concesso sempre più lontano e nascosto dalle sagre/feste e con vincoli che violano la stessa Costituzione Italiana.

Ad esempio “all’obbligo del concessionario di non effettuare propaganda vocale e di non utilizzare strumenti di diffusione sonora” estratto di una concessione.

Ma la vera opposizione lavora per il bene di  tutti i  cittadini.

Roberto Murolo

 

 

 

FESTA DELL’ALBERO ….. MA E’ PROPRIO VERO ?

Ogni anno il Comune di Assago ha messo a dimora un albero per ogni nuovo nato in ottemperanza alla legge n. 113/92.

Bellissima iniziativa del nostro comune peccato  che quasi tutti gli alberi a distanza di un anno siano morti.

E’ un peccato  che la nostra amministrazione trascorsa la giornata della festa con relativo discorso e foto di rito si dimentichi completamente di loro.

Sono così interessati alle piante che si dimenticano di bagnarle.

E’ sempre stato così, difatti l’albero di mio figlio è morto mentre quello di mia figlia è rimasto in vita perché a turno io o mia madre andavamo a bagnarlo.

Nel 2016 sono stati piantati 95 cachi l’anno prima 113 ulivi tutti in zona Bazzana Inferiore.

Dei 95 cachi sono rimasti in vita al massimo una decina e non ho visto tutti i 113 ulivi.

Ecco la situazione in zona Bazzana velostazione “Ponte che non c’è”

 

 

 

 

LA RISPOSTA DELL’ AMMINISTRAZIONE SUL CASO “PARCO AGRICOLO”

Sono mesi, se non anni, che denunciamo lo stato di abbandono in cui si trova il parco agricolo e le rogge d’Assago.

Abbiamo chiesto,  in più riprese, che l’amministrazione comunale si attivasse nel rimuovere le criticità riscontrate.

L’ultima, in ordine di tempo, è l’interrogazione prot. n. 15302/16 del 18/07/2016 “Situazione di sicurezza e situazione generale dell’area verde delimitata su tre lati da Via del Parco, Via Matteotti e Via dei Caduti.”

Download (PDF, 603KB)

Per avere una risposta dalla maggioranza abbiamo dovuto aspettare il consiglio comunale del 23 novembre 2016 perché l’amministrazione ha ritenuto di far trascorrere ben quattro mesi tra un consiglio e l’altro,  dal 20/07/16 al 23/11/16.

All’interrogazione ha risposto l’assessore Burgazzi.

Verbale del Consiglio riguardante l’interrogazione

Download (PDF, 282KB)

per chi non avesse voglia di leggere il verbale Burgazzi sul tema illuminazione ha risposto che è stata fatta una potatura degli arbusti e alberi per liberare i lampioni dalla vegetazione e testuale “Le luci cioè non è un centro abitato è un parco agricolo infatti si chiama Parco Agricolo, quindi una via di mezzo“.

Per quanto  riguarda la sicurezza e le telecamere ha risposto che le forze dell’ordine sono a conoscenza della situazione e hanno assicurato che continueranno i controlli e che c’è un unica telecamera funzionante all’ingresso del parco ritenuto il punto più critico. Il resto promesse….

Mentre per la manutenzione, solite promesse ….ha ribadito che abbiamo poche risorse.

Ad oggi nulla è cambiato e credo che nulla cambierà. La riprova l’ho avuta, durante lo stesso consiglio, quando l’assessore Becagli ha dato le sue motivazioni sulla restituzione della delega allo sport.

Verbale

Download (PDF, 320KB)

Il consigliere ha sottolineato che testuale “…..il mancato accoglimento di alcune richieste, faccio esempio, queste richieste riguardano una fontanella per il Parco Agricolo, per chi va a frequentare il parco per far lo sport,…..”

Non vogliono mettere neanche una fontanella.

In gennaio abbiamo fatto segnalazione presso il comando dei vigili di Assago. Ancora nulla.

Noi non ci fermiamo perché vogliamo dei luoghi sicuri e decorosi dove poter fare giocare i nostri figli e/o fare dello sport.

Roberto Murolo

 

 

 

PARCO AGRICOLO: TROVATO ANIMALE MORTO

Domenica ho fatto un giro al parco agricolo per verificare se le istituzioni locali, e non,  si erano attivate per risolvere i problemi evidenziati nelle interrogazioni e segnalazioni.

TUTTO COME PRIMA

Anzi no una novità c’è

 

Non so se l’animale è morto perché ha bevuto e mangiato nella roggia “fogna”  Brianzona ma la carcassa è li a pochi metri.

Una cosa è certa dall’odore uno non si può avvicinare e i fanghi depositati sul fondo, di colore biancastro, non ispirano molto.

Roberto Murolo

PARCO AGRICOLO: PARCO PUBBLICO O COSA ?

In data 23/01/2017 ho protocollato una segnalazione presso il comando dei vigili urbani di Assago riguardante lo stato di abbandono del Parco Agricolo.

Prima di tale segnalazione ho girato un video e scattato delle photo a riprova delle mie affermazioni.

In presenza del comandante segnalavo quanto segue:

  • Situazione Roggia Brianzona, sversamento di fognatura nel corso d’acqua.
  • Recinzioni e parapetti sulle rogge mancanti o deteriorati.
  • Mancanza di manutenzione delle sponde e dei letti delle rogge e dei canali con alberi caduti o pericolosamente inclinati.
  • Ponti pedonali con parapetti e/o pavimenti in legno marci e instabili.
  • Le strutture in cemento e/o mattoni nel punto dove la roggia Brianzona scavalca il cavo Borromeo sono pericolanti.
  • L’illuminazione all’interno del parco in molte parti non è funzionante.

Spero che, dopo tale denuncia, il comune si attivi nel più breve tempo possibile a rimettere in sicurezza il parco.

Roberto Murolo

CANTIERE RIQUALIFICAZIONE RETE FOGNARIA ASSAGO

Oggi 23 dicembre sono andato a vedere a che punto è il cantiere in via Di Vittorio che riguarda la riqualificazione della rete fognaria.

Come tutti sappiamo questa opera “faraonica” sta bloccando Assago ormai da diversi mesi.

Sono anni che aspettiamo questi lavori ma non è giustificabile, a mio avviso, che per fare pochi centinaia di metri ci si metta tutto questo tempo.

Nel cantiere è previsto che lavorino due squadre formate da dieci persone.

Abbiamo fatto presente all’amministrazione e all’assessore di riferimento , durante il consiglio comunale di novembre, che tale numero quasi mai viene raggiunto.

La maggioranza ha affermato che è stata fatta più di una verifica, le quali non hanno portato in evidenza alcuna anomalia. In sintesi non è vero che sono impiegate poche persone.

Io ho girato un breve video ditemi voi chi ha ragione.

Roberto Murolo

GROSSA SORPRESA DIETRO IL CENTRO SPORTIVO DI VIA DI VITTORIO

Sabato 3 dicembre mi sono recato dietro il centro sportivo di via Di Vittorio, nell’aria compresa tra il depuratore, Villaggio Edera e il centro sportivo.

Sono stato guidato dall’odore che proveniva da quella zona ed appena arrivato ho girato questo breve video.

Ovviamente prima di condividerlo in rete ho segnalato  al comandante dei vigili urbani le problematiche riscontrate.

Devo ringraziare il comandante  e l’ufficio ecologia che si sono subito adoperati per risolvere la questione.

 

BOX INTERRATI: E’ STATO CHIESTO IL PAGAMENTO DEL CANONE TOSAP ? QUESTA SERA LA RISPOSTA DEL COMUNE

Proprio così, è stata protocollata un’interrogazione dove si chiede non  solo se è stato fatto pagare il canone della TOSAP per l’occupazione del suolo ma anche:

  • Come mai il comune non ha fatto rispettare l’art. 89 del codice degli appalti ?
  • Chi ha pagato la pulizia e lo smantellamento del cantiere ?

Inoltre si chiede di non procedere sulle altre due zone individuate nella concessione.

Qui l’interrogazione protocollata

Download (PDF, 634KB)

Mi raccomando partecipate numerosi questa sera.

 

PONTE PEDONALE QUARTIERE BAZZANA – MM DOMANI LA RISPOSTA UFFICIALE DELL’AMMINISTRAZIONE

Nel mese di luglio è stata protocollata l’interrogazione M5S sulla situazione del ponte pedonale tra il quartiere Bazzana e la fermata MM Assago Nord.

Qui l’interrogazione:

Download (PDF, 373KB)

Domani dopo tanti anni, durante il Consiglio Comunale, l’amministrazione risponderà ufficialmente sulla vicenda.

Invito perciò tutta la cittadinanza al Consiglio Comunale.

Roberto Murolo

 

IL CONSIGLIO COMUNALE CHE NON C’E’……….PIU’

E’ dal 20/07/2016, più di tre mesi, che non viene convocato il Consiglio Comunale.

Il tempo passa e i problemi rimangono.

IL PONTE CHE NON C’E’

I BOX INTERRATI

LA MENSA

IL VERDE PUBBLICO

I RIFIUTI

LE ROGGE

I NUOVI PERCORSI DEI BUS ATM

TASSE/ TRIBUTI

Pubblicamente dicono che vogliono più partecipazione da parte della cittadinanza, ma nei fatti eliminano ogni momento democratico di confronto.

Forse non viene convocato perché non sanno come rispondere alle nostre interrogazioni?

Noi continuiamo a protocollare interrogazioni nella speranza, prima o poi, di poterle discutere.

Una cosa è certa al prossimo Consiglio si farà mattina.

Nel frattempo continueremo con le nostre manifestazioni in piazza.

Roberto Murolo