INTERROGAZIONE SULLA VIABILITA’ MILANOFIORI FORUM

Sono mesi che sul nostro comune ci sono problemi di viabilità.

In data 18/03/2015 il M5S di Assago ha presentato un’interrogazione sui problemi che riguardano la viabilità intorno all’area Milanofiori Forum.

Abbiamo individuato quattro punti critici:

1°   Presidio Polizia Municipale                                                                  Durante le numerose manifestazioni manca un presidio fisso della Polizia Municipale, questa situazione ha portato a una sosta non controllata delle auto con conseguente aumento degli ingorghi veicolari.

2°   Sicurezza uscita dalle fermate MM                                                                In tutte le ore, le persone escono ed entrano non dai tornelli ma dalle uscite di sicurezza, posizionate al livello stradale (vedere servizio di Striscia la notizia). Questo porta i pedoni ad effettuare pericolosi attraversamenti da e per il quartiere Milanofiori, con conseguente creazione di lunghe file di auto che rallentano il traffico veicolare.

3°  Orari mezzi pubblici                                                                                                  Si è constatato che mancano completamente delle sinergie fra gli orari di arrivo/partenze della metropolitana e quelli dei mezzi di superficie portando, soprattutto nelle ore serali o festive, ad una lunga attesa degli utenti alle fermate che disincentivano di fatto il loro utilizzo.

4°  Sosta nelle zone residenziali                                                                               Manca, ad oggi, una soluzione definitiva per i parcheggi residenziali situati nelle vicinanze della caserma dei Carabinieri e nella zona del Villaggio Edera che, durante le manifestazioni al Forum, sono presi d’assalto.

Siamo certi che il Sindaco ci risponderà presto. Visto anche il milione e mezzo di euro appena girato dal Comune ad MM, come opere aggiuntive eseguite incorso d’opera, per terminare la metropolitana.

Non come di fatto sta avvenendo ora.

Ultimo Consiglio Comunale  ordinario data 25/11/2014

Si non è un errore di scrittura, nel nostro Comune non viene indetto un Consiglio ordinario da NOVEMBRE 2014.

Forse non lo fanno perché non vogliono rispondere alla Mozione che riguarda l’appalto sulla scuola?

E’ stata presentata solo il 19/01/2015 più di DUE MESI fa.

A RIVEDER LE STELLE

Qui di seguito l’interrogazione:

Download (DOC, 486KB)

Roberto Murolo

 

 

 

Nuova campagna informativa sulla raccolta dei rifiuti

NUOVA CAMPAGNA INFORMATIVA SULLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

Sono passati alcuni mesi dal mio ultimo articolo riguardante la raccolta differenziata sul nostro comune(piccoli Renzusconi crescono 07/10/14)e forse sta cambiando qualcosa. Il comune ha lanciato la campagna informativa “Dal riciclo nuova vita” incredibile finalmente fanno qualcosa per migliorare la percentuale di raccolta differenziata, che ricordo è tra le più basse della provincia di Milano. Ci sono cartelli e manifesti per tutto il comune, hanno fatto anche un’app.
Oramai mi conoscete io non mi fermo alle apparenze sono un assaghese curioso quindi leggo e confronto. Primo dato che salta subito all’occhio è l’affermazione dell’assessore all’ambiente Burgazzi “Vogliamo ringraziare tutti i cittadini per l’impegno profuso ed allo stesso tempo esortarli a continuare su questa strada nel 2013 avevamo superato il 45% di raccolta differenziata ed adesso, con l’impegno dell’Amministrazione e il miglioramento del servizio di raccolta introdotto, puntiamo a migliorare ancora”.Ma se nel 2013 abbiamo registrato il 48,60% vuol dire che siamo in calo sugli anni precedenti, e lui sostiene che abbiamo fatto un ottimo lavoro! Perché dare percentuali sbagliate, una volta al rialzo e un’altra al ribasso? A voi la risposta.
Ma cosa cambia rispetto a prima, quali sono le novità che porteranno la percentuale di differenziato ad aumentare? Non lo so non c’è nulla di nuovo non cambia assolutamente niente tutto come prima, cambia solo la copertina ma la sostanza è la stessa.
Per quanto riguarda il piano specifico di intervento migliorativo per la raccolta differenziata a Milanofiori, cosa aspettate a dirci in cosa consiste questo piano visto che il comune durante l’aggiudicazione del bando della nettezza urbana lo ha giudicato così qualificante da dare un punteggio talmente alto che ha permesso alla San Germano Derichebourg di aggiudicarselo. Sono mesi se non anni che siete in possesso di questo piano, rendeteci partecipi!
Basta prenderci in giro, i cittadini sono stufi ed io per primo, siete sempre pronti ad inaugurare velostazioni(senza collegamenti con MM), nuovo plesso in via dei caduti(unico caso di stabile pubblico non intonacato) e nuove(?) campagne sulla raccolta differenziata.
Una domanda ma quanto è costato tutto questo?
Se davvero volete cambiare votate la MOZIONE presentata dal M5S sulla TARIFFA PUNTUALE.
Queste si che può cambiare radicalmente il modo di fare la raccolta differenziata e sopratutto di far passare il messaggio che chi più inquina più paga.
L’invito è aperto anche al PD, votate per il cambiamento vero, basta parole passiamo ai fatti.
Qui di seguito la Mozione presentata.

Download (DOC, 525KB)

Roberto Murolo

A ….”VOLTA” ….ritornano!!!!

Non vorrei averVi distratto dalla vicenda principale parlandoVi da mesi solamente delle due questioni legate

ai BOX INTERRATI concessi per interessi privati e non pubblici con un bando fatto nel mese di Agosto,

agli APPALTI assegnati a professionisti con FINTE NEGOZIAZIONI senza il rispetto del Codice degli Appalti,

infatti il TOP del TOP della Giunta MUSELLA è la

GESTIONE DELLA VENDITA DELL’AREA PUBBLICA DI VIA VOLTA,

dove un privato potrà edificare più di 100 nuovi appartamenti, questo nonostante sul volantino circolato ad Assago l’anno scorso a chiusura del precedente mandato, la Giunta Musella avesse scritto …. udite …. udite … CONSUMO DI SUOLO “0”….. si avete capito bene!!! …. secondo me non sanno neanche quello che scrivono oppure non conoscono il significato delle parole!!!!

Comunque, affinché non perdiate colpi sulla vicenda principale …LA MADRE DI TUTTE LE NOSTRE BATTAGLIE ….. Vi informo che il Comune ne ha combinata un’altra!!! è riuscito, infatti, dopo aver assegnato ufficialmente il Bando, al terzo tentativo, alla SOCIETA’ EDILGUDO a farsi fare ricorso al TAR proprio dalla EDILGUDO, in quanto la stessa lamenta giustamente la mancata stipula del contratto.

Si avete capito bene!! una Società vince regolarmente un Bando e per vedersi assegnata l’area è costretta a fare un RICORSO al TAR all’Amministrazione che gliela ha assegnata.

Certo che nel Comune di Assago accadono cose veramente strane ed a me, in Consiglio Comunale, hanno la faccia tosta di dirmi “…E’ UNA VERGOGNA CHE TU DICA QUESTE COSE!!!!” Come??? Il mio comportamento è una vergogna? Scusate ed il Vostro cos’è????

Pertanto, a chiusura della vicenda, Vi informo dell’ennesimo sperpero di denaro pubblico, il Comune ha incaricato un Legale per opporsi al RICORSO della EDILGUDO… il massimo!!!!. Costo della consulenza legale ….. € 15.000 pubblici.

Secondo me o giocano a fare gli amministratori pubblici o chi ha vinto non era chi doveva vincere!!!! mi sa che è la seconda ipotesi.

Speriamo che l’inverno arrivi presto!!!!!

Maurizio Lo Presti

Consigliere M5S Assago

DI COSA AVRANNO PAURA?

Qualche settimana fa sono stato informato del fatto che alcuni dipendenti comunali sono stati “richiamati” all’ordine dai propri superiori perché accusati di avere un’eccessiva frequentazione con il M5S di Assago e/o di essere addirittura miei “informatori”!! Assurdo!!!
Istintivamente avrei voglia di sporgere denuncia ma poi comprendendo le possibili conseguenze nei confronti dei dipendenti che tra l’atro non penso mi abbiano votato e che hanno l’unica “sfortuna” di conoscermi, mi limito a rendere pubblico l’accaduto.
Questo episodio ci deve però far riflettere, di cosa mai avranno paura?
Se ci pensate bene il M5S di Assago è costituito da un piccolo gruppo di attivisti che non ha nessuna risorsa economica (noi ci autofinanziamo senza chiedere contributi a nessuno) ed io in Consiglio Comunale sono solo.
Perché hanno paura di un singolo Consigliere che politicamente non potrà mai mettere in difficoltà la loro maggioranza e che fa parte di un piccolo gruppo di attivisti senza risorse economiche? Cosa dovranno mai nascondere? Cosa hanno paura che si possa scoprire?

Tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi (interrogazioni, mozioni, acceso agli atti) lo abbiamo fatto con le nostre sole capacità senza chiedere favori a nessun dipendente comunale e soprattutto senza mettere in difficoltà nessuno; sappiamo benissimo che molta gente pur pensandola come noi, ha paura di esporsi!!
Pensate che conservo ancora il messaggio sms ricevuto da una persona nota di Assago che prima delle elezioni comunali mi scrisse….”voterò per te ma mi raccomando discrezione!!!!”.

Se a tutto questo aggiungete che a Dicembre, il Segretario Comunale Pagano, mi ha intimato di non esagerare con le richieste di documenti altrimenti sarà costretto a non farmi inviare più nulla, questo per evitare che le mie richieste intralcino il normale svolgimento dell’attività dell’Amministrazione (assurdo …. ma vero!!!), potete capire come la mia voglia di andare avanti in questa battaglia di onestà e trasparenza non sia minimamente scalfita da simili pseudo intimidazioni (sia dirette che indirette).

Se da un lato, la gente comune (dipendenti e non) pur vedendo cosa succede in Comune non ha la forza od il coraggio di ribellarsi!!!….dall’altro, in Comune, accadono cose talmente singolari e particolari che non ci si può non chiedere se questa Amministrazione tuteli o meno l’interesse pubblico o se lo mette in secondo piano rispetto all’interesse di qualche privato, così come credo io (vedi bando box interrati, bando via Volta, bando progettazione scuola, gestione rapporti con Tecno80 dopo la condanna della Corte dei Conti, ecc.)
Pertanto cari Funzionari e cari Assessori assaghesi, per non dire caro Sindaco, abbiate il coraggio di affrontate il M5S di Assago in Consiglio Comunale rispondendo alle interrogazioni, alle mozioni ed a tutto quello che la legge permette di fare ad un Gruppo Consiliare di minoranza, non utilizzate intimidazioni, soprattutto nei confronti dei Vostri dipendenti, per contenere la mia attività di “controllo” e “verifica”, non è sicuramente così che si ferma un Consigliere del M5S!!
Vi assicuro ci vuole ben altro!
Maurizio Lo Presti

PICCOLI RENZUSCONI CRESCONO

Sono ormai diversi mesi che assisto ai consigli comunali ed ogni volta sento dire dalla maggioranza che la raccolta differenziata dei rifiuti nel nostro comune sta aumentando in maniera esponenziale. Parlano che siamo arrivati al 60% no al 62% e via così. Prima di sentire che siamo arrivati al 100% mi son detto ” devo proprio verificare questi dati incredibili”.

Detto fatto, navigo su internet ed in poco meno di un’ora trovo tutti i dati che m’interessano.

Ansioso cosa trovo …….la percentuale del differenziato nel nostro comune nel 2013 è ben del- udite udite- 48,60% (dati camera del commercio di Milano estratto dal modulo MUD), ma non avevano detto del… (rimango senza parole).

Penso si saranno confusi, allora guardo i dati riferiti al 2012 e al 2011, anche li sono rispettivamente al 49,26% e al 50,49(stessa fonte) ma non erano in miglioramento? boh bah mah mah!

Mah, e gli altri?

Confronto i dati dei comuni a noi limitrofi e scopro….. siamo ultimi nella raccolta differenziata, no no non ci posso credere.

Download (PDF, 70KB)

Beh, mi tiro sù di morale, ora verifico i costi della raccolta, visto che risediamo in un comune virtuoso dove tutto costa la metà o non si paga (non contando il bilancio 2011 con relativa sentenza).

Allora verifico e cosa trovo,(dati provincia di Milano sui rifiuti anno 2011) 164,58 euro pro capite/anno con un + 8,6% su anno precedente. Verifico allora gli altri comuni e mi saltano subito agli occhi i dati di Buccinasco 59,84 euro pro capite/anno.

Download (PDF, 19KB)

E’ proprio vero, dopo questi dati e l’inaugurazione del ponte che non c’è, ognuno di noi ha in casa un Renzusconi.

Agenda Digitale Locale per il comune di Assago. Chi è d’accordo alzi la mano!

L’agenda Digitale Locale (ADL) è un piano strategico di un qualsiasi ente pubblico locale che ha come obiettivo la modernizzazione della sua infrastruttura informatica e la digitalizzazione dei servizi offerti per il bene dei cittadini e di tutta la comunità.

Download (PDF, 56KB)

L’agenda digitale locale trova ispirazione dall’agenda digitale europea e dall’agenda digitale italiana. Quest’ultima pone l’attenzione su 6 punti principali:

  1. infrastrutture e sicurezza
  2. identità digitali
  3. dati pubblici e condivisione
  4. competenze digitali
  5. amministrazione digitale
  6. comunità intelligenti

wiki

L’innovazione tecnologia è una strategia di medio-lungo periodo. Chi considera l’innovazione tecnologia come una spesa ha già sbagliato in partenza.

L’innovazione tecnologia (se fatta con criterio) ha come principale obiettivo la riduzione di tempi e costi dei processi operativi (o direzionali) di un ente pubblico (ma anche di un’impresa o di un cittadino che s’interfaccia con esso).

I principali risultati possono essere:

  • ottimizzazione dei flussi informativi tra PA e cittadini e imprese (comunicazioni attraverso smartphone, opendata…)
  • standardizzazione e semplificazione dei processi operativi della PA: più un processo è standardizzato e più è semplice introdurre un software opensource (senza licenza) e l’interfacciamento con altri applicativi esterni all’ente
  • riduzione dei tempi amministrativi

Facendo alcuni esempi pratici, con l’informatizzazione di una P.A.:

  • si potrebbero effettuare pagamenti di bollettini direttamente da smartphone
  • si potrebbero richiedere documenti direttamente online
  • si potrebbe creare uno spazio istituzionale, come la mappa interattiva di questo blog, in cui tutti i cittadini certificati (con identità digitale) possono fare segnalazioni su problematiche inerenti al territorio (incidenti, disservizi, lavori …)
  • si potrebbero visualizzare sulla mappa interattiva (grazie agli opendata), tutte le attività commerciali e della pubblica amministrazione con relativi orari di apertura e chiusura ed eventuali avvisi giornalieri
  • si potrebbero facilitare le comunicazioni tra cittadini (o imprese) e PA attraverso l’ausilio di un “app” istituzionale in modo che ogni segnalazione venga notificata come messaggio sul proprio device.

Tutto questo ormai rappresenta la realtà e, prima o poi, tutti gli enti pubblici dovranno adattarsi.

 

Considerando più in generale che le tecnologie digitali hanno come obiettivo il miglioramento dello stile di vita delle persone, la domanda che ci si potrebbe porre è:

Ad Assago, che è uno dei comuni più virtuosi d’Italia, qual è lo stato dell’arte?

Analizzando la situazione dal punto di vista di un privato cittadino verifichiamo prima di tutto:

la velocità di connessione alla rete.

web  Dal mio computer di casa registro una velocità media (alle 22.30 ad Assago) di 5,12 Mbps in download. Purtroppo siamo in linea con il resto d’Italia che è già una delle ultime in Europa (in Olanda la velocità media arriva a 12.5 Mbps).

Se consideriamo però che Assago è una cittadina alle porte di Milano ci si poteva aspettare anche qualcosina in più.

il nostro sito istituzionale:

Il sito http://www.comune.assago.mi.it necessita ormai di un rinnovamento. Non essendo responsive non si adatta agli schermi per smatphone e tablet.

Nell’agenda digitale, inoltre, si incentiva l’utilizzo di software OpenSource poichè privi di licenza, standardizzati, offerti da più fornitori e molte volte anche più performanti. Questo blog, ad esempio, è fatto in wordpress (tecnologia OpenSource). Al di là dell’aspetto estetico, che può piacere o meno, offre gratuitamente diverse features, tra queste, l’adattabilità a qualsiasi dispositivo mobile e non. Provate ad accedere su questo blog con un telefonino e noterete come gli articoli si adatteranno sul vostro schermo consentendovi una lettore più gradevole.

OpenData:

Purtroppo di OpenData non c’è traccia. In futuro ne sentiremo parlare sempre più spesso. Si tratta di dati della pubblica amministrazione che sono di dominio pubblico. Informazioni di qualsiasi tipo rese disponibili per tutta la comunità in modo da essere riutilizzati in progetti informatici di interesse della collettività.
opendataA grandi linee possiamo dire che Assago potrebbe fare molto di più sul piano tecnologico.

Se è vero che ha risorse da spendere allora questo mi sembra un buon investimento!