ASSAGO AVEVA UN CAMPO DA BASEBALL

Si è proprio così Assago aveva un campo da baseball.

Un campo invidiato da città ben più grandi della nostra.

Questo è lo stato in essere del “nostro” campo

Questa foto, ricavata da google earth, invece risale a qualche anno fa era il 2015

Come potete ben notare il diamante (parte del campo in terra rossa dove vengono posizionate le basi) area cruciale per il gioco del baseball non esiste più.

Dai primi mesi del 2017 noi del M5S di Assago ci stiamo interessando all’argomento.

E’ uscito anche un articolo che parla della situazione del parco agricolo dove viene sottolineato lo stato di abbandono del campo.

Il nostro consigliere Lo Presti ed io abbiamo richiesto diversi documenti in comune tra cui la convenzione che regola la gestione del campo e le ricevute di pagamento del canone.

Dopo alcune difficoltà siamo entrati in possesso dei documenti richiesti.

Con una lettera protocollata in data 10 gennaio 2018 abbiamo chiesto cosa intendeva fare l’amministrazione per ovviare allo stato di abbandono del campo

Ecco parte della richiesta, estrapolata dal referente del comune, a cui è stata data risposta.

“ si accerta di fatto lo stato di abbandono dell’area , non è più visibile neanche il diamante del campo da gioco”:

quali provvedimenti immediati intenda mettere in atto, mediante i propri uffici tecnici, affinché la Rayo baseball ASD riporti l’intera area allo stato di manutenzione come previsto dal contratto essere?”

Ed ecco parte  della risposta:

Durante l’inverno causa mancanza di utilizzo del campo e causa tempo piovoso, oltre alla concomitanza del particolare tipo di terreno su cui è stato costruito il campo, si ha come risultato una crescita abbondante di erba selvatica su tutto il campo con maggior evidenza in termini di contrasto cromatico nella parte della terra rossa. Le operazioni di eliminazione delle erbacce dalla terra rossa richiedono in primis l’uso di diserbante e poi in un secondo momento operazioni di rastrellatura, piallatura e posa di nuova terra rossa; il problema principale per la manutenzione della terra rossa è dovuto al fatto che il periodo piovoso/molto umido neutralizza totalmente gli effetti del diserbante (viene fortemente diluito perdendo così la sua efficacia) e quindi inutili procedere con le successive fasi di sistemazione; ad inizio di ogni stagione la porzione di terra rossa viene prontamente ripristinata tramite il processo di cui sopra. Oltre alle varie operazioni di ripristino della terra rossa vengono effettuate diverse seminature di erba scelta sulla zona erbosa del campo interno (diamante). Il campo nella sua totalità viene piallato ogni anno e l’erba tagliata con regolarità. Ad ogni fine allenamento viene anche piallata manualmente con un rullo tutta la zona di terra rossa (casa base, corsie ecc) utilizzata durante l’allenamento.

Le foto del campo sono state realizzate a metà agosto e la situazione non è cambiata e il diamanta rimane invisibile.

Al lettore libera opinione noi riportiamo solo i fatti.

Noi siamo certi che tutto questo non dipenda dal fatto che alcuni componenti della maggioranza, con relativi parenti, siano anche soci dell’associazione che ha in concessione il campo.

Ma vogliamo che un campo pagato da tutti i cittadini venga mantenuto nel tempo per permettere a più persone possibile di usufruirne.

Quasi mi dimenticavo in data 04/2018 il PD ha presentato una mozione in consiglio comunale riguardante lo stesso argomento……che tempistica.

Buona giornata a tutti.

Roberto Murolo

 

 

 

 

GRAZIE ASSAGO

Nonostante la comunicazione di “Regime” le votazioni di domenica 4 Marzo 2018 hanno sentenziato che il primo partito anche ad ASSAGO è il M5S con le seguenti percentali:

CAMERA 26,63
SENATO 26,49
REGIONE 22,23
DARIO VIOLI 23,07

P.S. Ma Vi sembra giusto approfittare dei cartelloni elettorali pagati con i nostri soldi per fare “falsi” ringraziamenti?
Cosa c”e’ da ringraziare quando il tuo partito di maggioranza diventa la quarta forza politica dietro M5S, PD e Lega?
La differenza fra noi e loro è che domenica noi saremo in piazza a ringraziare pubblicamente gli assaghesi con uno striscione pagato da noi e sostenuto non dai cartelloni elettorali ma dalle mani degli ATTIVISTI.
A RIVEDER LE STELLE.

PARCHEGGIO COMUNALE C VICINO ALLA MM SENZA MANUTENZIONE E AL BUIO

Lo sapevate che possiamo usare il parcheggio davanti al forum tutti i giorni gratuitamente perché comunale?

Mi verrebbe da dire no viste le poche macchine parcheggiate.

Alcuni di noi lo usa quasi quotidianamente da quando i parcheggi alla D4 sono a pagamento.

Il 25 ottobre 2017 abbiamo immediatamente inoltrato una segnalazione agli uffici tecnici del comune per evidenziare alcuni punti di criticità:

– nella corsia esterna (quella parallela alla tangenziale) risultano presenti molte buche

– sono presenti transenne in mezzo ai percorsi

– sono assenti linee di suddivisione per i parcheggi rendendo impossibile          l’ottimizzazione degli spazi

– la rete a lato via Di Vittorio risulta perlopiù abbattuta

– è assente, all’uscita dei parcheggi e all’ingresso della via di ingresso/uscita del  parcheggio, un cartello di “passaggio obbligatorio a destra” che indica l’automobilista ad immettersi nella corsia con il corretto senso di marcia

– l’uscita, attraverso la strada che dalla rotonda del Forum conduce    all’ingresso/uscita della tangenziale, risulta pericoloso per via dell’elevata velocità delle automobili che la percorrono.

– l’illuminazione del parcheggio e del sottopassaggio non è sempre in funzione

Dopo alcune settimane la rete è stata eliminata.

Per l’illuminazione l’amministrazione ci ha risposto così “l’impianto di illuminazione del parcheggio C è di proprietà comunale, è costituito da n. 2 torri-faro e viene attivato manualmente solo in caso di eventi al Forum da parte del gestore del servizio assistenza ai parcheggi.”

Incredibile lasciano volontariamente al buio le persone che alla sera utilizzano il parcheggio e loro sarebbero quelli che vogliono rendere più sicuro il nostro territorio?

Meditate gente meditate

Roberto Murolo

 

 

I GIOCHI PER I BAMBINI AD ASSAGO…….SOLO DOVE SON BEN VISIBILI

Ebbene si ad Assago la nostra amministrazione guidata da Musella installa i giochi per i bambini nei luoghi ben visibili spostandoli da dove si era già stabilito di montarli.

E’ stato brutto leggere la lettera firmata dal sindaco Musella dove viene richiesto di spostare la struttura gioco “Nave dei Pirati” dalla zona D4, dove era originariamente previsto, in Largo Padre Pio.

Lettera del sindaco

Download (PDF, 240KB)

Allora è proprio vero che questa giunta lascia morire le periferie.

Nel nostro comune non devono esistere zone visibili e zone non visibili.

Quindi dopo il ponte che non c’è ora abbiamo anche la nave dei pirati ben visibile.

Non vedo l’ora di andare a votare.

 

 

 

ASSAGO DEVE 2.000.000 DI ARRETRATO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO NEGLI ANNI 2010-17

Storicamente il sistema dei servizi minimi di trasporto pubblico locale trova il suo equilibrio economico negli introiti tariffari e nei contributi erogati dalla Regione Lombardia, mentre per i servizi aggiuntivi l’equilibrio viene realizzato, oltre che con gli introiti tariffari, con i contributi diretti degli Enti locali interessati.

Ebbene si il nostro comune deve versare 2.000.000 perché non ha mai pagato il servizio ATM negli anni 2010-17.

Non lo ha pagato perché il servizio era stato mandato a bando nel 2009 dal comune di milano ed a oggi, pur usufruendo del servizio, non era ancora stato quantificato precisamente la somma che il nostro comune doveva a milano.

il Comune di Assago deve pertanto corrispondere al Comune di Milano, secondo la normativa di settore e con riferimento ai servizi regolarmente espletati a partire dall’anno 2010 e sino al 31/12/2016, i corrispettivi utili a garantire, per ogni annualità, la copertura finanziaria dell’esercizio del servizio posto a gara per un totale di € 2.075.464,16 oltre IVA.

L’amministrazione ha  richiesto una riduzione della somma per arretrati, a complessivi € 2.000.000 IVA compresa, in considerazione dei notevoli costi di realizzazione del capolinea provvisorio delle linee di superficie in corrispondenza della stazione terminale della linea M2 di Assago Milanofiori Forum e dei relativi parcheggi di corrispondenza per un esborso finanziario di oltre € 2.000.000,00 compresa IVA e la richiesta di poter rateizzare la somma dovuta per arretrati, nel periodo di 10 anni a decorrere dal 2017, in aggiunta alla quota annuale dovuta, attraverso rate annuali e di accettare l’applicazione per il periodo successivo a decorrere dal 1° gennaio 2017 e fino alla naturale scadenza del contratto di TPL dei parametri economici contrattuali previsti nel contratto di servizio in essere tra Comune di Milano e ATM Servizi S.p.A. sottoscritto in data 29.04.2011 con contestuale impegno da parte del Comune di Assago a versare quanto dovuto in ragione del suddetto contratto alle scadenze ivi richieste.

Quindi dal 2017 il nostro comune pagherà 360.000 euro per il servizio dell’anno in corso più una rata da 200.000 di debito per gli scorsi anni per un totale di 560.000 euro.

Non siamo qui a lamentarci sulla qualità del servizio ma sul fatto che la maggioranza ancora una volta si è dimostrata non all’altezza di governare.

Non è pensabile che pur sapendo di avere un debito con il comune di Milano non si sia accantonata una cifra a copertura totale o parziale della rata, bastava anche solo accantonare il costo fisso del servizio e oggi non avremmo questa somma da sborsare per i prossimi dieci anni.

Nel bilancio consuntivo del 2016 si era creato un fondo contenzioso di 3.500.000 ma non si è convenuto di usare la parte rimanente a copertura del debito e quindi ora fa parte dell’avanzo di bilancio.

Non vediamo l’ora di tornare al voto.

 

 

FESTA DELL’ALBERO ….. MA E’ PROPRIO VERO ?

Ogni anno il Comune di Assago ha messo a dimora un albero per ogni nuovo nato in ottemperanza alla legge n. 113/92.

Bellissima iniziativa del nostro comune peccato  che quasi tutti gli alberi a distanza di un anno siano morti.

E’ un peccato  che la nostra amministrazione trascorsa la giornata della festa con relativo discorso e foto di rito si dimentichi completamente di loro.

Sono così interessati alle piante che si dimenticano di bagnarle.

E’ sempre stato così, difatti l’albero di mio figlio è morto mentre quello di mia figlia è rimasto in vita perché a turno io o mia madre andavamo a bagnarlo.

Nel 2016 sono stati piantati 95 cachi l’anno prima 113 ulivi tutti in zona Bazzana Inferiore.

Dei 95 cachi sono rimasti in vita al massimo una decina e non ho visto tutti i 113 ulivi.

Ecco la situazione in zona Bazzana velostazione “Ponte che non c’è”

 

 

 

 

MORTE DELLA DEMOCRAZIA AD ASSAGO

Morte della democrazia ad assago

Dopo l’ennesimo episodio ANTIDEMOCRATICO della nostra AMMINISTRAZIONE. Ho abbandonato l’aula del CONSIGLIO COMUNALE. Vi allego la DICHIARAZIONE che ho letto in Consiglio prima di uscire affinché possiate capire con che gente abbiamo a che fare:

Sappiate che non molleremo mai.

SECONDA LETTERA APERTA AL GIORNO

Pensavo di dovermi difendere dall’enorme propaganda politica del nostro Sindaco Musella ed invece mi trovo anche a discutere con un quotidiano per cercare di ristabilire la VERITA’ DELLE COSE … forse perché la VERITA’ è come il PEPERONCINO … BRUCIA?

Di seguito la lettera:
La determina:

UN MONDO ALLA ROVESCIA

Ieri sera si è svolto il CONSIGLIO DI ISTITUTO al quale ho assistito parzialmente …. purtroppo avrei voluto esserci quando, parlando di quanto accaduto nei giorni scorsi nelle nostre scuole a seguito delle piogge, l’intero Consiglio (ad eccezione di alcuni membri) manifestava il proprio disappunto per le foto circolate sui social, pochi minuti dopo l’ingresso dei genitori, degli insegnanti e del personale ATA che, anziché dare una mano ad asciugare e pulire si preoccupava di postare le foto su FB, ma soprattutto avrei voluto esserci quando, alcuni membri, affermavano che sono cose che possono capitare, perché la colpa delle infiltrazioni è da attribuire ai palloni ed alle foglie che hanno ostruito i canali di scarico e che tra l’altro in via Dei Caduti, a complicare la situazione, ci si è messo un giunto, dal quale l’acqua è percolata.
Pazzesco, in un MONDO NORMALE ci si lamenterebbe con il proprietario dell’immobile o con chi doveva fare le manutenzioni oppure con chi aveva progettato, realizzato e collaudato i lavori eseguiti un anno fa e che non si era accorto dell’esistenza di un giunto, (probabilmente presente in quella scuola dall’alba dei tempi); ma mi chiedo …. se fosse successo a casa loro si sarebbero lamentati? secondo me si e probabilmente qualcuno di loro sarebbe andato anche dall’avvocato per far valere i propri diritti!!! …. ma trattandosi della scuola pubblica di proprietà del Comune … questo non si può fare … o meglio non si deve fare, non si sa mai …. meglio non parlare male dell’Amministrazione che, non dimenticatelo, elargisce contributi per il diritto allo studio. Questo, per me, è un MONDO che va alla ROVESCIA, ci si scaglia contro quel genitore, che ha il tempo di fare una foto e postarla e non ha il tempo di fermarsi a pulire, oppure si urla contro le bidelle che, nell’attesa del sopralluogo dei tecnici del Comune, non si attivano immediatamente per asciugare !! … cosa c’entrano genitori e bidelli in questa storia? o forse era meglio che i genitori non vedessero quanto accaduto? e quindi era giusto arrabbiarsi con chi postava le foto e con chi non puliva ed asciugava?
Mi permetto di far presente ai Membri del CDI che in Matteotti è crollato un controsoffitto!!!… Sapete quanto pesa una lastra di controsoffitto? Sapete cosa poteva succedere se fosse caduto in testa ad una insegnante o peggio ancora ad un bambino? … e voi Vi indignate delle foto su FB, ma state scherzando?
Qui non si tratta di far politica, si tratta di avere il coraggio di chiamare le cose con il proprio nome e di attribuire le responsabilità a chi sbaglia … io credo che lo sappia anche un bambino che gli scarichi dei pluviali vanno protetti con delle griglie antifoglie e che gli immobili vanno manutentati, anche perché, il nostro Sindaco, venerato dalla cittadinanza come si venera una divinità, tra le Sue mille doti, non ha (ancora) quella di sospendere l’alternanza delle stagioni e quindi le foglie cadranno sempre dagli alberi ed il vento le farà sempre volare!!!!
Ma forse sbaglio io a lamentarmi ed a pensarla in questo modo …… d’altronde in una nazione in cui gli indagati rimangono al loro posto e chi denuncia il reato viene rimosso dall’incarico è normale che ad Assago, se piove nelle Scuole, non ci si arrabbi con il Sindaco e con la Sua Amministrazione ma con chi posta le foto e con chi non pulisce per tempo!!! …. povera Italia!!

LETTERA APERTA AL GIORNO

Oggi ho scritto una lettera aperta al GIORNO per l’articolo pubblicato qualche giorno fa che attribuiva il merito della nascita del COMITATO PER LA SICUREZZA al Delegato per la Sicurezza Licata ed al Sindaco Musella, chiedendo di leggere almeno i documenti prima di pubblicare una notizia. Come potrete vedere, infatti, anche voi nella premessa della DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE allegata si fa riferimento alla nostra MOZIONE presentata il 03.01.2017, frutto del lavoro di molti cittadini che dal 2015 hanno creato e gestito i gruppi di SORVEGLIANZA DI QUARTIERE. Ho chiesto pertanto che venga pubblicata la mia lettera e che venga fatto un articolo di rettifica che ristabilisca la verità delle cose.