Archivi tag: ALFANO

FUNERALI DI CHIESA E DI STATO

Scoppia il caso politico-ecclesiastico sui funerali-show, alla parrocchia Don Bosco della capitale, del patriarca di uno dei più noti clan malavitosi di Roma, Vittorio Casamonica: grande gigantografia col boss vestito come il Papa e santificato come re di Roma, sei cavalli neri che trainano una carrozza antica, un elicottero che sorvola Roma lanciando petali di rose, una folla di gente che accompagna la bara e la banda musicale che intona la colonna sonora del “Padrino”.Grande imbarazzo in Curia: il parroco non sapeva, neppure del manifesto esposto. Peccato che viene subito smentito da Mina Welby, la moglie di Piergiorgio, che quel manifesto lo ha visto sin dal mattino. Piergiorgio era il malato di sla che decise di staccare volontariamente il respiratore che lo teneva in vita e che alla sua morte la moglie si vide negati i funerali in quella stessa chiesa: quindi per la Chiesa un suicida per eutanasia è peggio che un criminale mafioso colpevole d’ innumerevoli delitti . Ma il Vicariato si difende dicendo che “Welby aveva una evidente discomunione con gli insegnamenti della Chiesa cattolica” (come se Casamonica invece no ! Che i cattolici prendano nota delle panzanate che gli vengono continuamente propinate!)Grande imbarazzo in Prefettura: il Prefetto non sapeva ma aprirà un’inchiesta.Grande imbarazzo in Comune: il Sindaco non sapeva ma chiederà al Prefetto.Interrogazioni al ministro Alfano: che nulla sa, per definizione, ma chiederà lumi a Sindaco e Prefetto…
Grande imbarazzo, infine, fra la (s)classe politica: Orfini (Pd) intona la solita litania, “mai più Roma come set del padrino..!”
E’ come se fossero tutti morti, insomma !
Per questo i FUNERALI andrebbero fatti a loro: CHIESA E STATO.

TELEGRAMMA

COPIA TELEGRAMMA INVIATO OGGI AL MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO.
P O S T E I T A L I A N E
S E R V I Z I O T E L E G R A M M I
Telegramma Trasmesso al Centro Gestione
Trasmesso il: 24/11/2014 ore 16.30
DESTINATARIO:
MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO
PIAZZA DEL VIMINALE 1
00184 ROMA
Riferimento: WG5196121C8001
TESTO TELEGRAMMA:
DA CITTADINO ITALIANO DESIDEROSO DI SAPER GARANTITA AL MEGLIO
L’INCOLUMITA’ DI CHI E’ PREPOSTO A DIFENDERE LO STATO CONTRO
AZIONI CRIMINOSE, LE CHIEDO COME MAI NON SIA STATO ANCORA MESSO A DISPOSIZIONE IL DISPOSITIVO ELETTRONICO DENOMINATO ”BOMB JAMMER” A TUTELA DEL PROCURATORE NINO DI MATTEO E AGLI AGENTI DELLA SUA SCORTA, COME DA LEI PROMESSO NEL DICEMBRE 2013. CORDIALMENTE.
ALBERTO D’ANNA