LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE 2.0 DELLA GIUNTA MUSELLA

Nei week-and del Palio il consigliere Lo Presti ha richiesto il permesso di occupazione del suolo pubblico per il nostro gazebo/banchetto per attività di propaganda politica.

Il permesso veniva rilasciato con la subordinata.

“all’obbligo del concessionario di non effettuare propaganda vocale e di non utilizzare strumenti di diffusione sonora”

Questo viola l’articolo 21 della Costituzione Italiana che garantisce la libertà di espressione.

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”

Tutto questo ad Assago è stato negato.

Non contenti ci hanno autorizzati un giorno vicino alla posta lontano dal passaggio pedonale e l’ultimo week-and nel parcheggio di via Matteotti vicino alla casa dell’acqua in mezzo alle macchine.

Mentre loro, molto democraticamente, facevano propaganda politica all’interno dello spazio riservato al comune.

Lo Presti ha protocollato un’interrogazione che verrà discussa in Consiglio martedì sera.

Vediamo cosa risponderà il Sindaco Musella.

Qui di seguito l’interrogazione:

Download (PDF, 644KB)

 

INTERROGAZIONE SULLA INDAGINE DDA SUGLI AFFARI DEL CLAN DEI “LAUDANI”

Al Consiglio Comunale di martedì 20 giugno il sindaco Musella dovrà rispondere all’interrogazione presentata dal nostro portavoce Lo Presti Maurizio.

Dovrà chiarire la sua posizione rispetto all’indagine del Procuratore Ida Bocassini, al fine di evitare facili speculazioni e di tutelare anche il nome del Comune di Assago.

Siete tutti invitati a partecipare.

Interrogazione:

Download (PDF, 238KB)

Copertura roggia Corio: chiederemo le carte

A seguito delle recenti notizie relative alla copertura di un tratto della roggia Corio, abbiamo aperto una petizione al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e abbiamo richiesto le motivazioni alla base di tale decisione.

Questa è stata la risposta arrivataci dall’Area edilizia pubblica e ambiente:

“Le motivazioni riguardano nuove esigenze progettuali la sicurezza della mobilità sostenibile comunale e sovracomunale. Il tratto è inserito nella rete ciclopedonale particolarmente utilizzata per gli spostamenti casa-lavoro nell’area tra Rozzano – Assago e Buccinasco – Corsico e l’alveo è caratterizzato da una particolare situazione di criticità. La copertura nell’ambito della programmazione del completamento della rete ciclopedonale, permetterebbe altresì di evitare l’abbattimento di circa 10 acere ultra trentennali di particolare pregio.”

Nessuno è contro le piste ciclabili, ma chiederemo l’accesso alla documentazione per studiare ipotesi alternative ed evitare il sotterramento di un ecosistema, anche al fine di poter continuare a monitorare un’area che recentemente è tornata, grazie a tanto lavoro, ad uno stato naturale. Chiederemo anche il parere di eventuali enti interessati.

Davide Gelmini

GRAZIANO MUSELLA????

Nella giornata di ieri diverse testate giornalistiche (Repubblica, Il Corriere della Sera, ecc.) hanno dato notizia sulle proprie pagine web dei risultati dell’indagine del Procuratore aggiunto Ida Boccassini e del PM Paolo Storari, in merito alle infiltrazioni del clan catanese “Laudani” nella Società di vigilantes che lavora al Tribunale di Milano e con la catena dei supermercati Lidl, che ha portato agli arresti di funzionari comunali ed imprenditori.

Leggendo i vari articoli, ho notato che un filone di indagine riguarda Orazio Elia e Domenico Palmieri, accusati di essere il tramite fra i referenti (prestanome) del clan Laudani ed una serie di esponenti di pubbliche amministrazioni.

Fra i presunti contatti presenti nell’ordinanza e riportati negli articoli giornalistici ho trovato:

  • ALBA PICCOLO, del Settore Servizi Generali del Comune di Milano,
  • ANGELO DI LAURO, Consigliere Comunale di Cinisello Balsamo,
  • FRANCO D’ALFONSO, Consigliere Comunale di Milano e
  • GRAZIANO MUSELLA, Sindaco di Assago,

si avete capito bene, proprio il nostro Sindaco.

Premesso che dalla lettura dei suddetti articoli non si comprende molto bene il contesto per il quale viene citato il nome del nostro primo cittadino, da Consigliere Comunale di minoranza, onde evitare facili speculazioni nei suoi confronti e per tutelare il nome del Comune di Assago, domattina presenterò una INTERROGAZIONE per avere chiarimenti in Consiglio Comunale  dal Sindaco GRAZIANO MUSELLA.

Vi terrò aggiornati sui futuri sviluppi.

Maurizio Lo Presti

M5S ASSAGO

 

 

 

Roggia Brianzona: arrivate le informazioni richieste

Qualche settimana fa abbiamo presentato delle richieste di accesso ad informazioni ambientali circa la roggia Brianzona, ormai famosa a livello locale.

Siamo quindi lieti di comunicarvi quanto appreso.

La proprietà della roggia risulta essere della soc. AgriOr , di Milano, che si occupa anche della gestione del corso d’acqua.

Il monitoraggio di questa non rientra, quindi, tra le attività che concorrono a formare il servizio idrico integrato da parte del Gruppo CAP che, comunque, eseguirà a breve una serie di interventi. Tra questi “il rifacimento di tratto fognario con aumento diametro tubazione per chiusura sfioro adiacente in roggia Brianzona, in comune di Assago loc. Cascina Bazzana Superiore”.
Nel corso del 2016 sono anche stati installati dei sistemi di monitoraggio in continuo degli sfiori e ne verranno installati altri.

Amiacque, a fronte di una segnalazione, è intervenuta sull’attivazione di uno sfioro con recapito sulla roggia Brianzona, sito in via Indipendenza a Buccinasco, risolvendo la criticità.

A breve chiederemo informazioni anche in merito ad interventi sulla canalizzazione a scavalco della roggia sul cavo Borromeo, sulla canalizzazione a scavalco della roggia Bordona sulla Brianzona e circa la pulizia delle sponde all’ingresso del Parco Agricolo.

Davide Gelmini

QUI, GATTA CI COVA…

..perchè la domanda è: come mai gli ottusi negazionisti (politici e giornalai vari) , che da giorni insultano il pm Zuccaro come un mezzo matto , difendono a prescindere tutte le Ong, anche quelle battenti bandiera maltese o neozelandese o panamense (paradisi fiscali) ? Quelle Ong che rifiutano ogni collaborazione con i pm e persino col Parlamento ? Quelle Ong che detengono ormai il controllo delle bibliche migrazioni nel Mar West entrando tranquillamente nelle acque libiche ? Quelle Ong di cui si ignorano regole d’ingaggio, referenti e finanziatori …(cosa ci faceva ieri Soros da Gentiloni) ???

7.173,60 euro per Assago TV nel biennio 2017/2018

Come si legge nella DETERMINAZIONE N. 151 DEL 03/03/2017 (link: http://servizionline.comune.assago.mi.it/AlboPretorioWeb/allega/1/Determinazioni/2017/03/151_141808141.pdf), il comune di Assago ha affidato “la fornitura del servizio di video riprese per le iniziative e gli eventi che si svolgeranno nel corso del biennio 2017/2018 per l’importo di € 5.880,00 oltre iva 22% pari ad € 1.293,60 per un totale complessivo di € 7.173,60 corrispondente alla realizzazione di n. 12 servizi di video riprese (€ 420,00 oltre iva del 22% per ogni servizio svolto) e le spese di gestione per il biennio 2017/2018 dei canali Youtube, Google+ e Facebook;”.

Io, sinceramente, avrei preferito vedere questi soldi impegnati in altro modo.

Davide Gelmini

ENNESIMO ALBERO CADUTO IN VIA DEL PARCO

Ieri sera, intorno alle 22, in Via del Parco è caduto l’ennesimo albero.

Per alcune ore la strada è rimasta chiusa e nessun residente della via poteva uscire o rientrare a casa con la propia macchina.

Solo dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco si è tornati alla normalità.

Non è la prima volta che ciò accade ma d’altronde cosa si può pretendere da un’amministrazione che si è completamente dimenticata di questa zona del paese.

Il manto stradale è usurato e ogni volta che piove si formano nuove buche.

Il lavaggio avviene sporadicamente e non di certo due volte alla settimana come previsto.

La via viene utilizzata, a qualsiasi ora del giorno, da coppie che si appartano per fare i loro comodi.

L’illuminazione è insufficiente.

La cura del verde si limita al solo taglio dell’erba ma non viene fatto un controllo sullo stato degli alberi e la conseguenza è che in pochi anni ne sono caduti già tre.

Solo il caso ha voluto che nessuno si sia ancora fatto male.

Io oggi mi sento un cittadino di serie B e per questo ringrazio il sindaco e tutta la sua maggioranza.

Roberto Murolo

 

 

I progetti di Assago per Camminando sull’acqua Terre fertili

Sul sito internet camminandosullacqua.com troviamo scritto che Assago fa parte del progetto Camminando sull’acqua Terre fertili, nato nel 2009, con i comuni di Zibido San Giacomo, Gaggiano, Basiglio, Lacchiarella, Buccinasco, Noviglio, Trezzano sul Naviglio, Vernate e Rosate. Questo progetto ha tra i vari ambiti di intervento:

mobilità sostenibile: per realizzare percorsi ciclopedonali e interscambi.

– natura e ambiente: per riqualificare e mettere a sistema aree di carattere naturalistico.”
(http://www.camminandosullacqua.com/cosa_camminando_acqua/storia_obiettivi.html)

Sempre sul sito, possiamo leggere: “I progetti che compongono il PIA hanno ottenuto un cofinanziamento regionale di 4.077.515,86 €. L’ammontare complessivo delle risorse è di 10.105.008,77 € (comprensivo delle Azioni di sistema).” Troviamo anche un elenco dei progetti presentati per comune: Zibido San Giacomo, Basiglio, Buccinasco, Gaggiano, Noviglio, Rosate, Trezzano, Vernate. (http://www.camminandosullacqua.com/progetti/index.html)

Vorrei capire come mai manchi Assago? Non avrebbe bisogno di questo genere di interventi?

Davide Gelmini

SAPETE COME SPENDONO I VOSTRI SOLDI?

In queste settimane ho dovuto studiare il BILANCIO del nostro Comune per poter presentare entro il 20.03.2017 gli EMENDAMENTI.

Non so quanti di Voi sanno cosa sia un emendamento …. Ve lo spiego brevemente. Tecnicamente, prima di approvare il Bilancio in Consiglio Comunale, il documento viene inviato ai gruppi di minoranza, i quali possono proporre delle variazioni.

Per preparare gli emendamenti ho tenuto in considerazione le richieste che mi sono pervenute dai nostri concittadini relativamente ai seguenti punti:

  • SICUREZZA
  • SCUOLA
  • GIOVANI
  • INQUINAMENTO ROGGE

Per farlo ho dovuto studiare non solo il BILANCIO ma anche il DUP (DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE), nel quale si trovano le varie MISSIONI nelle quali gli amministratori comunali, impegnano i nostri soldi. Questo passaggio è molto importante in quanto sentiamo spesso dire dai nostri politici che …… non ci sono i soldi ….. ci sono i vincoli …… c’è, anzi c’era, il patto di stabilità … ecc. ecc.

In realtà, dovete sapere bene che tutti questi limiti sono veri fino ad un certo punto, in quanto vengono sempre dopo che un amministratore, un assessore, decide di sua iniziativa dove stanziare i nostri soldi, in quale MISSIONE impegnarli.

Leggendo il riassunto degli impegni di spesa MISSIONE X MISSIONE, che Vi allego di seguito, ne scoprirete delle belle, vedrete, infatti, che alle PAROLE dei nostri AMMINISTRATORI spesso non corrispondono i FATTI.

Scoprirete che, nonostante un BILANCIO annuale di circa 10.000.000 di euro, spesso non ci sono soldi:

  • per pagare le insegnanti di inglese madre lingua o quelle di motoria
  • per comprare una stampante per la scuola
  • per fare qualcosa di costruttivo per i giovani (info point, wi fe libero, centro giovani, ecc.)
  • per aumentare il livello della nostra sicurezza
  • per eliminare definitivamente il problema dei riversamenti fognari nelle nostre rogge.

Certo, qualcuno potrebbe obiettare che i soldi sono tanti ma che non bastano per fare tutto ….  perché comunque ….. la coperta è sempre mezza corta….

Questo sarebbe vero se i nostri AMMINISTRATORI non avessero deciso di utilizzare € 550.000 per RIQUALIFICARE LARGO PADRE PIO…. si avete capito bene più di mezzo milione di euro per riqualificare una piazza, comunque in buono stato di conservazione  ed in ordine.

Purtroppo non ho fatto in tempo a fare un emendamento per chiedere di non spendere questi soldi in quanto nel mese di Febbraio si è chiusa la gara per l’appalto dei lavori e pertanto ormai questi nostri soldi sono già stati impegnati.

Un altro aspetto che voglio evidenziarVi è quello relativo alla MISSIONE 6, dove potete trovare i pochi soldi che la nostra Amministrazione stanzia per i GIOVANNI, nonostante le promesse elettorali che, qui di seguito, Vi allego affinché possiate verificare direttamente con i Vostri occhi se alle PAROLE corrispondono i FATTI.

Concludo riassumendoVi gli EMENDAMENTI presentati.

In sostanza ho chiesto di ridurre gli stanziamenti della:

  • MISSIONE 5, relativa alle ATTIVITA’ CULTURALI E INTERVENTI DIVERSI NEL SETTORE CULTURALE per la quale il Comune ha stanziato, nel triennio 2017-2019, € 924.402
  • MISSIONE 10 inerente al TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, dove sono stati impegnati dal Comune, per il triennio 2017-2019, € 1.551.978

ed aumentare gli impegni di spesa per le seguenti MISSIONI:

  • la 3 – per implementare il SISTEMA INTEGRATO DI SICUREZZA URBANA ed attuare quanto da noi proposto nell’ultimo Consiglio Comunale in merito al PIANO INTEGRATO PER LA SICUREZZA.
  • la 4 – per finanziare l’acquisto di attrezzature, anche tecnologiche, per le nostre scuole e per garantire i corsi di inglese e di motoria, ogni anno, senza l’intervento economico dei genitori.
  • la 6 – per consentire l’attuazione di quanto promesso proprio dalla GIUNTA MUSELLA ai GIOVANI, durante la campagna elettorale.
  • la 9 – per attivare un sistema di verifica ed ispezione dei sistemi di smaltimento delle acque reflue delle utenze civili ed industriali presenti sul territorio comunale soprattutto in riferimento alle zone dove sono evidenti i riversamenti fognari nelle rogge e nei cavi.

Non so se questi EMENDAMENTI verranno accolti, ma sono sicuro che leggendo questo articolo possiate valutare da soli la bontà delle scelte dei nostri AMMINISTRATORI.

A riveder le stelle ……..

Maurizio Lo Presti

Consigliere M5S Assago

 

AssagoInComune.it