LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE 2.0 DELLA GIUNTA MUSELLA

Nei week-and del Palio il consigliere Lo Presti ha richiesto il permesso di occupazione del suolo pubblico per il nostro gazebo/banchetto per attività di propaganda politica.

Il permesso veniva rilasciato con la subordinata.

“all’obbligo del concessionario di non effettuare propaganda vocale e di non utilizzare strumenti di diffusione sonora”

Questo viola l’articolo 21 della Costituzione Italiana che garantisce la libertà di espressione.

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”

Tutto questo ad Assago è stato negato.

Non contenti ci hanno autorizzati un giorno vicino alla posta lontano dal passaggio pedonale e l’ultimo week-and nel parcheggio di via Matteotti vicino alla casa dell’acqua in mezzo alle macchine.

Mentre loro, molto democraticamente, facevano propaganda politica all’interno dello spazio riservato al comune.

Lo Presti ha protocollato un’interrogazione che verrà discussa in Consiglio martedì sera.

Vediamo cosa risponderà il Sindaco Musella.

Qui di seguito l’interrogazione:

Download (PDF, 644KB)

 

INTERROGAZIONE VIABILITA’ PONTE MILANO-GENOVA FRA LA ROTONDA DI VIA DI VITTORIO E LA ROTONDA DI VIA MILANOFIORI

Dopo la segnalazione di una cittadina Maurizio Lo Presti  ha protocollato un’interrogazione riguardante la viabilità sul ponte fra la rotonda di via Di Vittorio e la rotonda di via Milanofiori.

Sono anni che denunciamo le criticità della zona Milanofiori-Forum ma, dopo i tanti annunci, ancora nulla è stato fatto da questa amministrazione.

In particolare il consigliere M5S chiede se l’amministrazione ha intenzione nel breve di affrontare e risolvere la suddetta problematica che interessa tutti i cittadini ed in particolare i residenti del nuovo quartiere della Bazzana abbandonati a se stessi senza servizi e senza collegamenti pedonali.

Se volete avere la risposta dal vivo dell’amministrazione venite di persona martedì 20 giugno al Consiglio Comunale anche perché la tanto democratica maggioranza non vuole la diretta video.

Qui di seguito l’interrogazione:

Download (PDF, 552KB)

INTERROGAZIONE SULLA INDAGINE DDA SUGLI AFFARI DEL CLAN DEI “LAUDANI”

Al Consiglio Comunale di martedì 20 giugno il sindaco Musella dovrà rispondere all’interrogazione presentata dal nostro portavoce Lo Presti Maurizio.

Dovrà chiarire la sua posizione rispetto all’indagine del Procuratore Ida Bocassini, al fine di evitare facili speculazioni e di tutelare anche il nome del Comune di Assago.

Siete tutti invitati a partecipare.

Interrogazione:

Download (PDF, 238KB)

COMITATO CITTADINO PER LA SICUREZZA – MOZIONE ACCOLTA

Martedì 28.02.2017, come molti sapranno, si è tenuto il Consiglio Comunale nel corso del quale si è discussa la nostra MOZIONE relativa alla richiesta di costituzione di un COMITATO CITTADINO PER LA SICUREZZA che possa lavorare sulla stesura di un PIANO INTEGRATO PER LA SICUREZZA.

Dopo più di un’ora di discussione la Mozione è stata ufficiosamente accolta, verrà ridiscussa al prossimo Consiglio Comunale per permettere ai capi gruppi (maggioranza e minoranza) di stendere un documento condiviso da votare all’unanimità.

Sono molto contento d questo risultato, ottenuto grazie anche a tutti i cittadini che partecipano attivamente ai GRUPPI SORVEGLIANZA DI QUARTIERE.

Questa è la dimostrazione che quando i cittadini si mobilitano tutti insieme ed un portavoce porta la loro voce dentro le istituzioni i risultati si ottengono.

Grazie di cuore a tutti.

 

GROSSA SORPRESA DIETRO IL CENTRO SPORTIVO DI VIA DI VITTORIO

Sabato 3 dicembre mi sono recato dietro il centro sportivo di via Di Vittorio, nell’aria compresa tra il depuratore, Villaggio Edera e il centro sportivo.

Sono stato guidato dall’odore che proveniva da quella zona ed appena arrivato ho girato questo breve video.

Ovviamente prima di condividerlo in rete ho segnalato  al comandante dei vigili urbani le problematiche riscontrate.

Devo ringraziare il comandante  e l’ufficio ecologia che si sono subito adoperati per risolvere la questione.

 

IL PONTE CHE NON C’E’ ………. FORSE NEL 2019

Il 20 luglio la Giunta Comunale ha approvato con voti unanimi la delibera n°121 avente ad oggetto: Approvazione dello schema di Convenzione, tra il Comune di Assago e la Società Milano Serravalle – Milano Tangenziali Spa, regolante i rapporti transitori e definitivi per la costruzione e la futura gestione della passerella ciclopedonale di collegamento tra la stazione MM2 di Assago Milanofiori Nord e l’area Bazzana Inferiore, a scavalco dell’autostrada A7 Milano – Serravalle, in comune di Assago e degli allegati elaborati progetti.

Vi ricordate cosa sosteneva il sindaco Musella e la sua maggioranza sul “ponte che non c’é”?

“Per il ponte nell’Italia della burocrazia e dell’inefficienza sono occorsi sforzi enormi per ottenere finalmente il completamento di tutti gli atti necessari con le relative autorizzazioni. Manca ora solo il via libera di Anas  che contiamo di ottenere al più presto. Quindi in modo certo posso affermare che riusciremo a raggiungere anche questo obbiettivo” estratto dell’articolo su Il Giorno del 7 luglio.

Ora però con la delibera n° 121 del 20 luglio emergono nuovi fatti.

Perché se sono stati fatti tutti gli atti necessari il Comune doveva ancora approvare lo schema di convenzione?

Nella delibera la Giunta prevede che, presumibilmente, a partire dal bilancio 2019 verranno corrisposti i canoni di cui all’art. 9 della Convenzione approvata al precedente punto 2).

Quindi il ponte sarà pronto nel 2019?

Il Concept progettuale del ponte riprende le linee dello scavalco del Forum ma quello che mi preme sottolineare è il calcolo dell’affluenza sul ponte perché viene calcolato considerando, oltre al residenziale, la costruzione di un parcheggio di interscambio per n. 750 veicoli circa.

Ma il numero dei posti erano 750?

Forse mi sbaglio ma mi sembra che i fatti siano diversi dalle promesse.

Roberto Murolo

 

TARI 2016 AUMENTATA DEL 44%

Nei primi giorni di luglio  è arrivato puntuale l’avviso di pagamento della Tari del Comune di Assago per il 2016.

Aperta la busta ho trovato una sorpresa, non posso dire inaspettata perché già sapevo che l’amministrazione aveva deciso di aumentare le imposte.

Ma mai mi sarei aspettato un aumento della tassa del 44%, è passata dai 113 euro del 2015 ai 163 del 2016.

Non sono l’unico che ha notato questa differenza,  cifre differenti ovviamente,  ma l’aumento supera sempre il 44%.

Ma come l’Amministrazione ci ha ripetuto all’infinito che non avrebbe mai aumentato le tasse. Ha costruito una campagna elettorale su questo tema.

Non è proprio un bel periodo per il nostro Sindaco, dopo i box, i lavori per l’ampliamento della mensa, il ponte che non c’è e la salmonella nelle rogge.

Un’altra promessa non mantenuta.

Sono curioso di sapere le motivazioni di questo aumento, incominceranno a dire di tutto.

Questa maggioranza non è più credibile, si devono dimettere tutti.

Roberto Murolo

 

Lopresti rinuncia al gettone di presenza: piccola somma ma un grande segnale!

Il consigliere comunale Maurizio Lopresti rinuncia al suo gettone di presenza.

Dietro questo piccolo gesto si nasconde un grande significato: i soldi pubblici preferiamo usarli per altri scopi! Se anche fossero stati milioni di euro i soldi sarebbero rimasti comunque nelle casse del comune. Lo dimostrano i milioni di euro rinunciati dai parlamentari 5stelle.

gettoni di presenza

Colgo anche l’occasione per ricordare che noi non abbiamo ambizioni politiche e mi dispiace doverlo sempre ricordare.

L’unica nostra ambizione è che Assago venga amministrata bene, quindi, se gli amministratori volessero eliminare politicamente il 5stelle di Assago saprebbero già cosa fare.

Ma finché abbiamo le rogge inquinate da anni, vengono fatte promesse che poi non vengono mantenute,  l’area di via Volta non viene ancora bonificata, non si capiscono le reali intenzioni sui box interrati nonostante le ripetute proteste,  non vengono adeguatamente ristrutturate le scuole, non si prendono seri provvedimenti per aumentare la sicurezza con telecamere funzionanti, non viene data la possibilità di assistere ai consigli comunali attraverso streaming web…e tante altre cose che potete visualizzare all’interno di questo blog, credo che il 5stelle di Assago non solo non sparirà ma sarà sempre più influente!

noi come semplici cittadini e con le sole nostre disponibilità economiche abbiamo già ottenuto importanti risultati grazie all’unico strumento efficace: far sentire il fiato sul collo agli amministratori.

Inoltre partecipiamo attivamente a qualsiasi altro evento (organizzato anche da altri cittadini o altri partiti) che riteniamo sia giusto per il bene di Assago.

E siccome la nostra missione non è soltanto fare opposizione, vi invitiamo a partecipare anche a tante altre nostre iniziative tutte a servizio del nostro paese, ad esempio, la mappa interattiva di Assago o gli orari dei mezzi pubblici in realtime (ciascun cittadino può fare segnalazioni direttamente sulla mappa che saranno visualizzate anche dai nostri amministratori)

La Bazzana è ASSAGO!

Come molti di voi sapranno, oggi c’è stata una manifestazione (in realtà è stata una festa) nel quartiere Bazzana per protestare “provocatoriamente” contro le continue promesse non mantenute da parte dell’amministrazione comunale. In particolare contro la promessa non mantenuta del ponte ciclopedonale (chi volesse conoscere lo stato dell’arte può scrivere a info@assagoincomune.it).

Ringraziamo anzitutto i cittadini della Bazzana che grazie alla loro partecipazione hanno dato un senso a questa giornata.

E’ infatti soltanto grazie alla partecipazione di tutti che l’amministrazione comunale sente di avere gli occhi puntati! Questa è una delle armi che possiede il cittadino…unirsi ed esigere che gli impegni vengano rispettati.

Vi ricordiamo che il movimento 5 stelle ha organizzato a settembre  un incontro pubblico alla Bazzana; in quell’occasione abbiamo obbligato gli amministratori a prendersi le proprie responsabilità con altre promesse sotto gli occhi di tutti. All’incontro avevano partecipato infatti decine di persone. Sono sicuro che è grazie a quell’incontro che buona parte delle cose fatte quest’ anno siano andate a buon fine (anche se in ritardo). Eravamo in tanti e gli assessori hanno sentito il fiato sul collo!

Vi invitiamo quindi a partecipare numerosi agli incontri pubblici (esattamente come oggi)…soltanto in questo modo i nostri amministratori DIPENDENTI si sentono sotto osservazione!

PS: per chi non l’avesse ritirato, può richiedere (inviando una email a info@assagoincomune.it) il tag NFC relativo alla alla fermata del capolinea 353 della Bazzana in modo da conoscere il tempo di attesa dell’autobus comodamente sul proprio smartphone!

bazzanaTag

INAUGURAZIONE DEL PONTE CICLO-PEDONALE BAZZANA/M2 “CHE NON C’E'”

Vi ricordate l’inaugurazione della velostazione?

IMG_9669

Era il lontano 5 ottobre 2014. articolo

Avevamo posto una domanda all’assessore Burgazzi: “Ma allora, quando sarà pronto il ponte?”

l’assessore rispose: “Bologna, Serravalle, Anas hanno approvato il preliminare del ponte ( ad unica campata di 80 mt.), ma occorrerà attendere ancora 6-9 mesi per  l’inaugurazione !

Quindi al massimo giugno/luglio 2015.

Visto che la promessa è stata completamente disattesa il 24 settembre 2015 c’è stato un incontro pubblico, in prossimità della cascina Bazzana, per discutere in maniera ‘informale‘ sulle problematiche che ancora oggi affliggono il quartiere.

Erano presenti anche le istituzioni con l’assessore Mario Burgazzi, il consigliere di minoranza Maurizio Lo Presti (M5S) ed il consigliere del PD Simona Piccolo. articolo

In quella occasione nuova promessa dell’assessore Burgazzi entro giugno 2016 inaugurazione del ponte ciclo-pedonale.

A marzo 2016 l’amministrazione, sicura dell’imminente inaugurazione, indice un bando per concessione in comodato d’uso gratuito ad associazioni senza scopo di lucro della struttura di proprietà comunale denominata “Velostazione” sita in località Bazzana Inferiore.

Nel bando si legge “Il comodato gratuito avrà durata minima di anni 2 (DUE) ulteriormente rinnovabili di altri due”.

Ma come la velostazione non serviva da interscambio tra mezzi pubblici e privati?

Perché la si dà in comodato d’uso gratuito?

Non crediamo più alle promesse di questa amministrazione.

Domenica il consigliere M5S Maurizio Lo Presti alle 11:30 presso il capolinea del 353, vicino alla velostazione, inaugurerà il ponte che non c’è.

Siete tutti invitati all’aperitivo e al taglio del nastro, ai presenti verrà consegnato un omaggio tecnologico utile ai pendolari.

Roberto Murolo