Archivi categoria: Lo Strillone Della Sera

editoriale a cura di Alberto D’anna

QUI, GATTA CI COVA…

..perchè la domanda è: come mai gli ottusi negazionisti (politici e giornalai vari) , che da giorni insultano il pm Zuccaro come un mezzo matto , difendono a prescindere tutte le Ong, anche quelle battenti bandiera maltese o neozelandese o panamense (paradisi fiscali) ? Quelle Ong che rifiutano ogni collaborazione con i pm e persino col Parlamento ? Quelle Ong che detengono ormai il controllo delle bibliche migrazioni nel Mar West entrando tranquillamente nelle acque libiche ? Quelle Ong di cui si ignorano regole d’ingaggio, referenti e finanziatori …(cosa ci faceva ieri Soros da Gentiloni) ???

LE VITE DEGLI ALTRI…

Questi c.d. opinionisti cattolici che “da cattolici” blaterano sulla vita e sulla morte (degli altri) rimarcando la “delicatezza dell’argomento, che richiede il TEMPO necessario….”
(RIASSUNTO)
– “Credo che il dolore umano vada rispettato e non strumentalizzato. Non è un problema legislativo è un problema di costume” (PRODI, 2006).
– “Vogliamo costruire un sistema di garanzie per la persona malata. Tra queste, il rifiuto dell’accanimento terapeutico e del dolore non necessario. Lo strumento più efficace, per rendere effettivo quel diritto, è la Dichiarazione Anticipata di Volontà (o Testamento Biologico)” (Prodi, programma dell’Unione 2007)
– “È giusto approvare un testo sul testamento biologico in tempi ragionevoli” (Anna Finocchiaro, capogruppo dell’Ulivo al Senato, marzo 2007)
– “Dobbiamo costruire le condizioni per un confronto che porti a soluzioni condivise” (Piero Fassino, segretario DS, aprile 2007)
– “Sul testamento biologico si arriverà a un testo condiviso del Pdl” ( Eugenia Roccella, sottosegretario al Welfare, febbraio 2008)
– “Il Parlamento è chiamato a riempire questo vuoto normativo”, ( Angelino Alfano e Fabrizio Cicchitto, febbraio 2008)
– “La politica deve impegnarsi in Parlamento per cercare di approvare una legge sul testa mento biologico” (Water Veltroni , febbraio 2009).
– “Si provveda subito ad approvare una legge” (Bersani, febbraio 2009).
– “Laicità” sul testamento biologico !” (Dario Franceschini , ottobre 2009)
– “Il Paese ha bisogno di avere delle risposte su argomenti puntuali, difficili. Il testamento biologico non è una passeggiata. Ma ciò che è giusto va fatto” (Renzi, Assemblea Pd, febbraio 2017)
– ……CONTINUA
P.S. E POI IL “BUFFONE” SAREBBE BEPPE GRILLO ??

UN SINDACO AL GIORNO, TOGLIE I GIORNALAI DI TORNO…!

Oggi cambiamo e parliamo del sindaco PD di Milano, Beppe Sala: si, proprio quello indagato per falsa dichiarazione e per falso materiale e ideologico !
Si, proprio quello che ha nominato assessore al Bilancio Roberto Tasca, suo socio in affari, e assessora alla Trasformazione digitale Roberta Cocco, top manager in aspettativa della Microsoft (che si rifiuta di presentare la dichiarazione dei redditi, richiestale da Anac), che è anche fornitrice del Comune: un doppio conflitto d’interessi (il primo direttamente del sindaco, non altrui come per la Raggi sui fratelli Marra…)

PRONTO INTERVENTO

Nel 2016, sul fronte giudiziario, 133.000 processi se li è pappati la prescrizione, salvando così da sicura condanna almeno 200.000 delinquenti. Poi ci sono i vuoti d’organico fra giudici, PM, cancellieri e amministrativi che impediscono alla sola Cassazione di pubblicare 3.151 sentenze, mentre non si contano le migliaia di pregiudicati ancora a piede libero per mancanza di personale che notifichi le sentenze.
E che ha fatto il governo Renzi ? Zero ! Anzi , ha pensato bene ( vista la carenza d’organico pari al 10%) di mandare in pensione 500 giudici in anticipo (senza bandire nuovi concorsi), salvo poi prorogarne 18 che son quelli che gli interessano…
E la riforma Penale , con relativa revisione della prescrizione ? Giace da due anni nei cassetti del Senato.
Non va meglio sul fronte delle forze dell’ordine , visto che il capo della polizia, Gabrielli, denuncia carenza d’organico pari al 15% delle necessità per garantire sicurezza ai cittadini .
Ma in non tutte le città è così: eccedenze di organico si riscontrano “sotto casa” di ministri e sottosegretari, cioè dove i vari Alfano, Maroni etc. sono residenti.
Bene ! Sarà più facile il pronto intervento per andarli a prendere…..!!
(Nel frattempo, voi continuate a votarli..!)

PAROLE “MAGICHE” A CONFRONTO

Secondo una recente indagine McKinsey, dal 2005 al 2015 i redditi in Italia sono fermi o diminuiti per il 97% degli italiani. Inoltre, dal 2002 ad oggi il potere d’acquisto è diminuito del 26%.
Al polo opposto, in Svezia, il 20% dei redditi risultano fermi mentre per l’80% c’è stato un aumento costante.
Ma lì c’è una parola “magica”: Sindacati, che condividono il valore del lavoro con le imprese e il Governo.
Qui , invece, la parola magica è: Sindacati inesistenti e Partiti con dirigenze incapaci che qualcuno (o perché fa parte del 3% o perché masochista) continua a votare…!

IL MI(NI)STERO DELLE POST-VERITA’

Poiché la casta non può ammettere di stare sulle palle al cittadino medio, da la colpa alle bufale della Rete e ipotizza quindi di controllare il web (come già fa per giornalai e Tv).
Proprio come in “1984” di Orwell , il Ministero della Verità che serviva a propagandare bugie…
Peccato che lorsignori dovrebbero sapere che l’informazione falsa sia già sanzionata giuridicamente e il pensiero critico normato (art. 21 della Carta).
Quanto invece alla disinformazione (che sfocia in propaganda per gli stupidi e webeti) , l’antidoto è il pluralismo informativo e la discussione pubblica, oggi ancor più garantita proprio da ciò che s’intenderebbe controllare, i socialnetwork !
E’ vero che le bufale in Rete ci sono, ma hanno le gambe molto più corte di quelle (che sò) del cedimento strutturale del DC9 di Ustica…
E se proprio riuscissero a fotterci, censurando le verità che non gli piacciono (ribattezzate “post-verità”), come scusa autoconsolatoria delle loro politiche demenziali, sarebbe la loro morte definitiva.
Quindi, provateci !

I 1000 GIORNI DEL GOVERNO RENZI

– 66 MILIARDI DI EURO IN PIU’ DI DEBITO PUBBLICO, dai 2.146 dell’aprile 2014 ai 2.212 del settembre 2016. Vuol dire che ogni giorno di Renzi al governo ci è costato 66 milioni di euro debito pubblico
– 55 MILIARDI DI EURO IN PIU’ DI TASSE, dai 438 miliardi di entrate tributarie del bilancio 2014 ai 493 programmati per il 2017
– I POVERI AI MASSIMI STORICI, con il 28,7% degli italiani a rischio di povertà o esclusione sociale (17 milioni e 469 mila persone) e 8,3 milioni di poveri effettivi (il 13,7% della popolazione, in continua crescita)
– I FALLIMENTI A TAPPETO DELLE IMPRESE, 15 mila nel 2014, 14 mila e 700 nel 2015 e 3,6 mila nel solo primo quarto del 2016. I numeri salgono vertiginosamente se ai fallimenti si aggiungono le liquidazioni volontarie ed altre procedure concorsuali, con 104 mila imprese all’aria nel 2014 e 96 mila nel 2015. Un tessuto produttivo distrutto
– I DISOCCUPATI, I PRECARI E GLI INATTIVI A LIVELLI STRATOSFERICI, se infatti il tasso di disoccupazione ufficiale sembra sceso, rimanendo comunque altissimo all’11,6%, va detto che sono esplosi i voucher venduti dalle imprese (dai 69 milioni del 2014 ai 114,9 milioni del 2015) e che gli inattivi sono ancora più di 3 milioni, per un tasso di disoccupazione reale sopra al 20% e vicino ai livelli della Spagna e della Grecia
– LA SANITÀ AL COLLASSO, con 4,3 miliardi di euro di tagli nel solo biennio 2015-2016 e altri 13 miliardi di tagli programmati per gli anni successivi

NON C’E’ DUE SENZA TRE….

…E IL QUARTO VIEN DA SE’….il quarto è in pratica l’ennesimo (s)governo che nasce all’insaputa degli elettori !
Renzi e quelli del PD sono proprio dei “Gentiloni” a dare in comodato d’uso il Governo al “camomilla”, un altro ameboide DC !
Che si appresta a varare un governo Avatar-Renzi, con appoggio VerdiniAno, escludendo magari quei ministri che hanno introdotto riforme-schiforme (Lavoro, Sanità, Scuola).
Ma il Mattarella (al quale Renzi ha suggerito il nuovo premier via telefono) che adesso non concede le elezioni senza una legge elettorale funzionante e omogenea per entrambe le Camere, è lo stesso Mattarella che ha firmato l’entrata in vigore di una legge elettorale (Italicum) che sapeva essere valida solo per una Camera ? Neppure l’incontro con l’ex capo dello stallo lo ha fatto svegliare ?
Ovviamente, il M5S non ci sta e aspetta che la Consulta si pronunci sull’Italicum (da applicarsi ad entrambe le Camere).

CENTRO DI GRAVITA’ PERMANENTE

Tutti noi sappiamo che l’Italia è un Paese a grave rischio permanente per il dissesto idrologico, causa di smottamenti e allagamenti, e per le caratteristiche della faglia appenninica, causa di continui terremoti.
L’Italia, per il tramite di un serio piano decennale di “riparazione” (pubblica e privata) delle costruzioni e dei terreni , potrebbe creare un incredibile volano di rilancio dell’economia e dell’occupazione.
Se ciò non è stato ancora fatto è perché il centro di gravità permanente è costituito da una classe politica truffaldina che da cinquant’anni fa solo i cazzi propri (e quindi passibile di alto tradimento) e da una classe elettorale che , malgrado ciò, continua a sostenerla (e quindi passibile di alta connivenza o ignoranza).

L’OSSIMORO DELL’EMERGENZA “RICORRENTE”

Siamo lo Stato europeo con la più alta frequenza di terremoti ma spendiamo 2,6 miliardi di tasse all’anno per riparare i danni causati da eventi sismici negli ultimi 50 anni !
Già nell’800 sapevano edificare con criteri antisismici ma, con le attuali conoscenze e esperienze ingegneristiche, si possono oggi costruire edifici che non crollano e mettere in sicurezza il territorio con opere di consolidamento.
Qual’è allora, il problema…?
(vedi telegramma sottoriportato)

P O S T E I T A L I A N E
S E R V I Z I O T E L E G R A M M I

Telegramma Trasmesso al Centro Gestione

Trasmesso il: 28/10/2016 ore 12.01

DESTINATARIO:
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI
PIAZZA COLONNA 1
00187 ROMA
Riferimento: WG092433E77001

TESTO TELEGRAMMA:
ANZICHE’ ANDARE A QUESTUARE IN EUROPA, PERCHE’ NON RECUPERA I 50 MILIARDI, CALCOLATI PER METTERE IN SICUREZZA IL TERRITORIO DAGLI EVENTI SISMICI, PRELEVANDOLI DALL’EVASIONE FISCALE E CORRUZIONE?
PRIMA PERO’, FACCIA UNA BELLA LEGGINA CON “COPIA E INCOLLA” DEL MODELLO AMERICANO, DOVE IL 84% DEI CONTRIBUENTI PAGA LE TASSE E IL 92% DEGLI EVASORI VIENE MESSO DIRETTAMENTE IN GALERA.
SE NON E’ CAPACE DI FARNE UNA SLIDE, SI DIMETTA SUBITO !

MITTENTE:
D’ANNA ALBERTO
VIA PAPA GIOVANNI XXIII 1
20090 ASSAGO