Archivi categoria: Editoriali

IL MI(NI)STERO DELLE POST-VERITA’

Poiché la casta non può ammettere di stare sulle palle al cittadino medio, da la colpa alle bufale della Rete e ipotizza quindi di controllare il web (come già fa per giornalai e Tv).
Proprio come in “1984” di Orwell , il Ministero della Verità che serviva a propagandare bugie…
Peccato che lorsignori dovrebbero sapere che l’informazione falsa sia già sanzionata giuridicamente e il pensiero critico normato (art. 21 della Carta).
Quanto invece alla disinformazione (che sfocia in propaganda per gli stupidi e webeti) , l’antidoto è il pluralismo informativo e la discussione pubblica, oggi ancor più garantita proprio da ciò che s’intenderebbe controllare, i socialnetwork !
E’ vero che le bufale in Rete ci sono, ma hanno le gambe molto più corte di quelle (che sò) del cedimento strutturale del DC9 di Ustica…
E se proprio riuscissero a fotterci, censurando le verità che non gli piacciono (ribattezzate “post-verità”), come scusa autoconsolatoria delle loro politiche demenziali, sarebbe la loro morte definitiva.
Quindi, provateci !

I 1000 GIORNI DEL GOVERNO RENZI

– 66 MILIARDI DI EURO IN PIU’ DI DEBITO PUBBLICO, dai 2.146 dell’aprile 2014 ai 2.212 del settembre 2016. Vuol dire che ogni giorno di Renzi al governo ci è costato 66 milioni di euro debito pubblico
– 55 MILIARDI DI EURO IN PIU’ DI TASSE, dai 438 miliardi di entrate tributarie del bilancio 2014 ai 493 programmati per il 2017
– I POVERI AI MASSIMI STORICI, con il 28,7% degli italiani a rischio di povertà o esclusione sociale (17 milioni e 469 mila persone) e 8,3 milioni di poveri effettivi (il 13,7% della popolazione, in continua crescita)
– I FALLIMENTI A TAPPETO DELLE IMPRESE, 15 mila nel 2014, 14 mila e 700 nel 2015 e 3,6 mila nel solo primo quarto del 2016. I numeri salgono vertiginosamente se ai fallimenti si aggiungono le liquidazioni volontarie ed altre procedure concorsuali, con 104 mila imprese all’aria nel 2014 e 96 mila nel 2015. Un tessuto produttivo distrutto
– I DISOCCUPATI, I PRECARI E GLI INATTIVI A LIVELLI STRATOSFERICI, se infatti il tasso di disoccupazione ufficiale sembra sceso, rimanendo comunque altissimo all’11,6%, va detto che sono esplosi i voucher venduti dalle imprese (dai 69 milioni del 2014 ai 114,9 milioni del 2015) e che gli inattivi sono ancora più di 3 milioni, per un tasso di disoccupazione reale sopra al 20% e vicino ai livelli della Spagna e della Grecia
– LA SANITÀ AL COLLASSO, con 4,3 miliardi di euro di tagli nel solo biennio 2015-2016 e altri 13 miliardi di tagli programmati per gli anni successivi

NON C’E’ DUE SENZA TRE….

…E IL QUARTO VIEN DA SE’….il quarto è in pratica l’ennesimo (s)governo che nasce all’insaputa degli elettori !
Renzi e quelli del PD sono proprio dei “Gentiloni” a dare in comodato d’uso il Governo al “camomilla”, un altro ameboide DC !
Che si appresta a varare un governo Avatar-Renzi, con appoggio VerdiniAno, escludendo magari quei ministri che hanno introdotto riforme-schiforme (Lavoro, Sanità, Scuola).
Ma il Mattarella (al quale Renzi ha suggerito il nuovo premier via telefono) che adesso non concede le elezioni senza una legge elettorale funzionante e omogenea per entrambe le Camere, è lo stesso Mattarella che ha firmato l’entrata in vigore di una legge elettorale (Italicum) che sapeva essere valida solo per una Camera ? Neppure l’incontro con l’ex capo dello stallo lo ha fatto svegliare ?
Ovviamente, il M5S non ci sta e aspetta che la Consulta si pronunci sull’Italicum (da applicarsi ad entrambe le Camere).

CENTRO DI GRAVITA’ PERMANENTE

Tutti noi sappiamo che l’Italia è un Paese a grave rischio permanente per il dissesto idrologico, causa di smottamenti e allagamenti, e per le caratteristiche della faglia appenninica, causa di continui terremoti.
L’Italia, per il tramite di un serio piano decennale di “riparazione” (pubblica e privata) delle costruzioni e dei terreni , potrebbe creare un incredibile volano di rilancio dell’economia e dell’occupazione.
Se ciò non è stato ancora fatto è perché il centro di gravità permanente è costituito da una classe politica truffaldina che da cinquant’anni fa solo i cazzi propri (e quindi passibile di alto tradimento) e da una classe elettorale che , malgrado ciò, continua a sostenerla (e quindi passibile di alta connivenza o ignoranza).

L’OSSIMORO DELL’EMERGENZA “RICORRENTE”

Siamo lo Stato europeo con la più alta frequenza di terremoti ma spendiamo 2,6 miliardi di tasse all’anno per riparare i danni causati da eventi sismici negli ultimi 50 anni !
Già nell’800 sapevano edificare con criteri antisismici ma, con le attuali conoscenze e esperienze ingegneristiche, si possono oggi costruire edifici che non crollano e mettere in sicurezza il territorio con opere di consolidamento.
Qual’è allora, il problema…?
(vedi telegramma sottoriportato)

P O S T E I T A L I A N E
S E R V I Z I O T E L E G R A M M I

Telegramma Trasmesso al Centro Gestione

Trasmesso il: 28/10/2016 ore 12.01

DESTINATARIO:
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI
PIAZZA COLONNA 1
00187 ROMA
Riferimento: WG092433E77001

TESTO TELEGRAMMA:
ANZICHE’ ANDARE A QUESTUARE IN EUROPA, PERCHE’ NON RECUPERA I 50 MILIARDI, CALCOLATI PER METTERE IN SICUREZZA IL TERRITORIO DAGLI EVENTI SISMICI, PRELEVANDOLI DALL’EVASIONE FISCALE E CORRUZIONE?
PRIMA PERO’, FACCIA UNA BELLA LEGGINA CON “COPIA E INCOLLA” DEL MODELLO AMERICANO, DOVE IL 84% DEI CONTRIBUENTI PAGA LE TASSE E IL 92% DEGLI EVASORI VIENE MESSO DIRETTAMENTE IN GALERA.
SE NON E’ CAPACE DI FARNE UNA SLIDE, SI DIMETTA SUBITO !

MITTENTE:
D’ANNA ALBERTO
VIA PAPA GIOVANNI XXIII 1
20090 ASSAGO

PROVE GENERALI

Al Senato, il PD salva per l’ennesima volta l’ex sindaco Gabriele Albertini (ora senatore Alfaniano) da una condanna per calunnia ai danni del pm Alfredo Robledo.
Albertini pretende l’immunità anche se all’epoca dei fatti non era senatore, ma solo sindaco.
Immunità retroattiva quindi: prove generali per il Senato che verrà (se vince il SI) , composto da sindaci e consiglieri regionali ….

COME CALIMERO

Avete pagato le tasse fino all’ultimo euro?
Siete fessi, cazzi vostri !
Avete nascosto euro sotto il materasso, dietro un tramezzo (come Corona) o in una cassetta di sicurezza, perché provenienti da lavoro in nero, peculato, tangenti, estorsione, corruzione, prostituzione, traffico di droga, truffa, rapina, omicidio (150 miliardi secondo la magistratura) ?
Niente paura ! Adesso, con la prossima “Voluntary Disclosure” (in italiano : condono), potrete tranquillamente denunciarli con una dichiarazione fasulla, pagando un modico pizzo allo Stato (30-35% invece che 43%), dopodiché potrete rimetterli in circolazione.
Et voilà , come il famoso Calimero della pubblicità, eran solo sporchi: da neri diventeranno sbiancati !
P.S. e se avete cartelle esattoriali da pagare, non fate ancora i fessi: è in arrivo un bel condono anche per quelle !

MENTRE IN ITALIA L’OCCUPAZIONE CALA, IN AMERICA CENA DI GALA (con endorsement)

Secondo i dati Inps (diramati oggi), nei primi 8 mesi dell’anno (rispetto allo stesso periodo precedente) :
– assunzioni piene (sgravi fiscali job’s act) -32,9%
– licenziamenti per giusta causa (ex art. 18) +31%
– voucher (nuova frontiera del precariato) + 36% .
Intanto, a fronte di 122 miliardi di evasione fiscale nel 2015, il Governo si prepara ad un nuovo condono, ricomprendente anche i soldi tenuti sotto il materasso.
Visto che si trova da Obama, Renzi (fra du spaghi e una tagliata) ha provato a chiedergli come loro si comportano con gli evasori…?

ROBOT’S ACT

Lo sapevate che il 47% dei posti di lavoro verrà sostituito dall’automazione nel giro di 10-20 anni ?
Ormai quasi tutti i settori lavorativi possono essere computerizzati, per via della maggior disponibilità di dati a cui algoritmi sempre più sofisticati sono in grado di attingere.
Ovviamente ciò preoccupa poco la classe politica, “distratta” a concentrarsi unicamente sul corto periodo del proprio mandato.
Ma spesso si controbatte sottolineando i posti di lavoro creati dalle nuove tecnologie (argomento che si tira fuori sempre per compensare la distruzione delle vecchie professioni) : ebbene, la percentuale di americani che lavora nella cosiddetta new economy è solo il 5% !
Elementare, Watson ..?
A proposito, Watson è il superalgoritmo sviluppato da IBM che pare sostituirà , ad esempio, i medici nella diagnosi delle malattie…
Dapprima i motori hanno sostituito il lavoro manuale, poi i Pc il cervello deputato a fare calcoli e, prossimamente, arriveranno i “quantum” computer che sostituiranno anche i lavori intellettuali : così l’era della disoccupazione tecnologica sarà sempre più vicina !
Cosa resta …? Quale sarà il modello sostenibile nel futuro ?
L’unica risposta sarà il “reddito di base incondizionato” ed il pagamento delle tasse (certo) per le imprese tecnologiche e multinazionali.
In Italia, il Job’s Act ci è costato 20 miliardi di incentivi alle imprese e sta diventando un Flop’s Act…
Ma se facessero pagare il dovuto a Google, Amazon, Facebook, Apple (che hanno versato solo 15 milioni di imposte nel 2015) , si potrebbe quasi finanziare il “reddito di cittadinanza” …
Così, tanto per cominciare a portarci avanti , prima che arrivi l’era del “Robot’s Act” …

ITALIA “SOMMERSA”

Secondo l’ISTAT, in Italia, il lavoro in nero e le attività illegali sono pari a 211 miliardi (dati 2014) e valgono il 14% del Pil.
Ecco un comparto dell’economia che pare non risentire della crisi economica: basterebbe recuperarne solo 1 decimo per realizzare la manovra di bilancio 2017, senza chiedere extra-deficit a Bruxelles.
Compito troppo difficile , far uscire il sommerso, per un politico sommesso…!