vie Verdi, Buoninsegna, del Parco (AGGIORNAMENTI)

Il 24 agosto scorso ci eravamo attivando inoltrando al Comune un’istanza.

Oggi ho ricevuto le ultime info:

– via del Parco (sede stradale): stando al disciplinare dei lavori, allegato alla DETERMINAZIONE N. 890 DEL 18/12/2017, la durata dei lavori ha “scadenza” datata 30.06.2018;

– via Buoninsegna (ciclabile): da quanto comunicato, i prossimi interventi in materia di asfalti riguarderanno il ripristino della funzionalità dei tratti;

– via Verdi (marciapiedi): da quanto comunicato, i lavori di rifacimento saranno pianificati nel 2018, non appena lo consentiranno le finanze pubbliche.

Non esitate a segnalare altre problematiche.

Situazione delle alberature di Assago

Il M5S assaghese ha chiesto informazioni circa l’assenza di alcuni alberi facenti parti dei filari lungo le vie del paese.

Ci è stato risposto che alcuni alberi sono stati abbattuti a causa delle pericolose condizioni di stabilità.

Per i pioppi cipressini, dato l’elevato livello di maturità delle piante esistenti, deve essere ancora approfondita la possibilità di sostituire tali essenze. Per le altre piante, invece, si dovrebbe provvedere alla loro sostituzione nel periodo primaverile o autunnale.

Vi informeremo in caso di aggiornamenti.

 

Assago e i progetti ambientali: riassunto breve

Ormai da mesi il M5S di Assago si sta interessando ai progetti ambientali ai cui il nostro Comune potrebbe partecipare. In quest’ottica, abbiamo chiesto informazioni all’amministrazione relativamente ai progetti Terre Fertili e Tessere verde azzurro.

Ci è stato risposto che, per quanto riguarda il progetto Tessere verde azzurro, il Comune parteciperà, ma, essendo lo stesso in fase di “pre-bando”, non è possibile determinare tempistiche.

Per quanto riguarda invece il progetto Terre Feritili, il Comune non risulta inserito, tuttavia l’assessorato competente valuterà attività in merito.

Come conseguenza di questa situazione, chiederemo regolarmente aggiornamenti.

 

Qual è la situazione attuale delle rogge assaghesi

Le rogge di Assago sono state per molto tempo nelle condizioni che ogni cittadino assaghese conosce bene.

Da circa 3 anni, ci siamo pesantemente attivati per il miglioramento di tale situazione ottenendo dei buoni risultati e coinvolgendo l’opinione pubblica.

I due casi principe sono la roggia Corio e la roggia Brianzona.

– La prima, dopo i recenti lavori, è tornata ad una situazione accettabile, almeno a livello visivo e olfattivo, ma è nuovamente salita alle cronache per un progetto di copertura in ottica ciclopedonale.
Ci siamo già attivati e analizzeremo i documenti relativi al progetto, con l’obiettivo di trovare alternative alla copertura di un ecosistema.

– La seconda, pur mantenendo sponde di certo non in condizioni ottimali, presenta adesso acque limpide e verrà probabilmente interessata da altri lavori. La situazione non rispetta ancora i nostri standard e ci siamo mossi per ottenere la pulizia degli argini e la ristrutturazione delle canalizzazioni a scavalco.

Alcuni degli ultimi documenti consegnati:

 

Il futuro dei parcheggi della D4

Sulla DELIBERAZIONE DI GIUNTA N°. 60 del 11/04/2017. (Presenti: Musella Graziano, Vieri Roberta, Burgazzi Mario, Santagostino Donatella), leggiamo:

“ […] DELIBERA 1) Di esprimere indirizzo favorevole allo schema di convenzione, qui unito a formare parte integrante e sostanziale del presente atto, per regolare la gestione dei parcheggi pubblici del comparto terziario D4; […] “

Quindi, nella CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI PARCHEGGI PUBBLICI DEL COMPARTO D4:

“ […] 2. I Parcheggi Gratuiti potranno essere chiusi durante l’orario di chiusura degli esercizi commerciali e paracommerciali operanti nel Comparto D4 (nel seguito, Chiusura Notturna), così come previsto dall’art. 8.4 var della Convenzione Urbanistica, ovvero per “ragioni di sicurezza” ed al fine di prevenire utilizzi non conformi alla destinazione loro assegnata dalla medesima Convenzione Urbanistica per gli “usi prioritari del commercio e delle attività complementari, usi e attività che costituiscono significativa rilevanza per la collettività” (art. 8.4 var Convenzione Urbanistica). A tal fine potranno essere installati adeguati cancelli. […]“

ma c’è qualcosa:

“ […] 3.1. Almeno un mese prima della conclusione della Fase Sperimentale, le Parti avvieranno verifiche congiunte sull’opportunità o meno di modificare l’orario di apertura e/o di chiusura dei Parcheggi Gratuiti così da concordare eventuali rettifiche di tale orario. […] “

Considerato che la priorità dovrebbero essere gli assaghesi che vanno a lavorare la mattina presto, non sarebbe il caso di farli aprire alle 7:00 questi parcheggi?

Seguiranno novità su quello che porteremo avanti circa questa situazione.

 

Copertura roggia Corio: chiederemo le carte

A seguito delle recenti notizie relative alla copertura di un tratto della roggia Corio, abbiamo aperto una petizione al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e abbiamo richiesto le motivazioni alla base di tale decisione.

Questa è stata la risposta arrivataci dall’Area edilizia pubblica e ambiente:

“Le motivazioni riguardano nuove esigenze progettuali la sicurezza della mobilità sostenibile comunale e sovracomunale. Il tratto è inserito nella rete ciclopedonale particolarmente utilizzata per gli spostamenti casa-lavoro nell’area tra Rozzano – Assago e Buccinasco – Corsico e l’alveo è caratterizzato da una particolare situazione di criticità. La copertura nell’ambito della programmazione del completamento della rete ciclopedonale, permetterebbe altresì di evitare l’abbattimento di circa 10 acere ultra trentennali di particolare pregio.”

Nessuno è contro le piste ciclabili, ma chiederemo l’accesso alla documentazione per studiare ipotesi alternative ed evitare il sotterramento di un ecosistema, anche al fine di poter continuare a monitorare un’area che recentemente è tornata, grazie a tanto lavoro, ad uno stato naturale. Chiederemo anche il parere di eventuali enti interessati.

 

Roggia Brianzona: arrivate le informazioni richieste

Qualche settimana fa abbiamo presentato delle richieste di accesso ad informazioni ambientali circa la roggia Brianzona, ormai famosa a livello locale.

Siamo quindi lieti di comunicarvi quanto appreso.

La proprietà della roggia risulta essere della soc. AgriOr , di Milano, che si occupa anche della gestione del corso d’acqua.

Il monitoraggio di questa non rientra, quindi, tra le attività che concorrono a formare il servizio idrico integrato da parte del Gruppo CAP che, comunque, eseguirà a breve una serie di interventi. Tra questi “il rifacimento di tratto fognario con aumento diametro tubazione per chiusura sfioro adiacente in roggia Brianzona, in comune di Assago loc. Cascina Bazzana Superiore”.
Nel corso del 2016 sono anche stati installati dei sistemi di monitoraggio in continuo degli sfiori e ne verranno installati altri.

Amiacque, a fronte di una segnalazione, è intervenuta sull’attivazione di uno sfioro con recapito sulla roggia Brianzona, sito in via Indipendenza a Buccinasco, risolvendo la criticità.

A breve chiederemo informazioni anche in merito ad interventi sulla canalizzazione a scavalco della roggia sul cavo Borromeo, sulla canalizzazione a scavalco della roggia Bordona sulla Brianzona e circa la pulizia delle sponde all’ingresso del Parco Agricolo.

7.173,60 euro per Assago TV nel biennio 2017/2018

Come si legge nella DETERMINAZIONE N. 151 DEL 03/03/2017 (link: http://servizionline.comune.assago.mi.it/AlboPretorioWeb/allega/1/Determinazioni/2017/03/151_141808141.pdf), il comune di Assago ha affidato “la fornitura del servizio di video riprese per le iniziative e gli eventi che si svolgeranno nel corso del biennio 2017/2018 per l’importo di € 5.880,00 oltre iva 22% pari ad € 1.293,60 per un totale complessivo di € 7.173,60 corrispondente alla realizzazione di n. 12 servizi di video riprese (€ 420,00 oltre iva del 22% per ogni servizio svolto) e le spese di gestione per il biennio 2017/2018 dei canali Youtube, Google+ e Facebook;”.

Io, sinceramente, avrei preferito vedere questi soldi impegnati in altro modo.

I progetti di Assago per Camminando sull’acqua Terre fertili

Sul sito internet camminandosullacqua.com troviamo scritto che Assago fa parte del progetto Camminando sull’acqua Terre fertili, nato nel 2009, con i comuni di Zibido San Giacomo, Gaggiano, Basiglio, Lacchiarella, Buccinasco, Noviglio, Trezzano sul Naviglio, Vernate e Rosate. Questo progetto ha tra i vari ambiti di intervento:

mobilità sostenibile: per realizzare percorsi ciclopedonali e interscambi.

– natura e ambiente: per riqualificare e mettere a sistema aree di carattere naturalistico.”
(http://www.camminandosullacqua.com/cosa_camminando_acqua/storia_obiettivi.html)

Sempre sul sito, possiamo leggere: “I progetti che compongono il PIA hanno ottenuto un cofinanziamento regionale di 4.077.515,86 €. L’ammontare complessivo delle risorse è di 10.105.008,77 € (comprensivo delle Azioni di sistema).” Troviamo anche un elenco dei progetti presentati per comune: Zibido San Giacomo, Basiglio, Buccinasco, Gaggiano, Noviglio, Rosate, Trezzano, Vernate. (http://www.camminandosullacqua.com/progetti/index.html)

Vorrei capire come mai manchi Assago? Non avrebbe bisogno di questo genere di interventi?