Petizione “No Parking @ Bazzana” di Giovanni Ursino su Change. org

Mi sembra doveroso pubblicare la petizione lanciata da Giovanni Ursino su Change. org  ed indirizzata al sottoscritto come CONSIGLIERE M5S ASSAGO, e la relativa risposta.

Caro Sindaco, cari Consiglieri,

Vogliamo che non siano realizzati, in località Bazzana, il parcheggio di interscambio con MM2 da 300 posti auto e lo svincolo autostradale sulla Milano-Serravalle.

Le motivazioni che sono alla base della nostra contrarietà sono le seguenti:

1] Riteniamo che la localizzazione di un parcheggio nell’area della Bazzana non trovi giustificazione né utilità, vista la presenza di numerosi parcheggi posti al di là dell’autostrada in corrispondenza di entrambe le fermate della metropolitana, che sono attualmente sottoutilizzati se non del tutto inutilizzati.

2] Riteniamo che un parcheggio di tali dimensioni sito in una zona isolata e difficilmente sorvegliabile costituisca un pericolo per l’intera Comunità dei residenti in quanto fonte probabile di micro criminalità, specialmente nelle ore serali (spaccio, furti d’auto, borseggi, etc.).

3] Pensiamo quindi che le ingenti somme destinate in convenzione alla realizzazione del parcheggio (circa 1.600.mila euro, senza contare quelle ancora maggiori da destinare allo svincolo), potrebbero essere usate per opere la cui necessità è prioritaria per l’intera comunità assaghese o per riqualificare e rendere maggiormente fruibili le aree verdi e/o di pubblica utilità già presenti nel territorio comunale.  A titolo di esempio, i fondi potrebbero essere impiegati per: a) Potenziamento delle barriere frangi-rumore sul tratto di svincolo esistente prospiciente la Cascina Sant’Ilario; b) Risistemazione Parco Agricolo di Assago (nuovi attrezzi per l’attività sportiva, giochi per bambini, area barbecue, manutenzione straordinaria rogge, etc.); c) Completamento dell’efficientamento energetico degli edifici comunali; d) Contributo alla progettazione e/o realizzazione del nuovo Auditorium di Assago; e) Parcheggio privato a raso davanti ai Giardini di Assago al posto della zona commerciale (infattibile perché non economicamente sostenibile), che il costruttore possa mettere in vendita ai residenti;

4] Per quanto concerne infine la realizzazione di uno svincolo sulla autostrada MI-Serravalle in corrispondenza della Bazzana riteniamo che esso sia dannoso non solo per i residenti, ma più in generale per gran parte dei cittadini assaghesi. Infatti, gli effetti di tale intervento sono tre: a) il grosso del traffico in direzione di Assago, Buccinasco e Corsico verrà convogliato attraverso la piccola frazione residenziale della Bazzana, su Via Gattinara e Via dei Caduti, tratti stradali a capacità ridotta e in buona parte interessati dal traffico di mezzi pubblici; b) la gran parte del traffico verrà convogliata attraverso il nuovo ponte sul Cavo Borromeo verso la rotonda del Royal Garden in Via Di Vittorio da cui proseguirà lungo l’attuale direttrice: pertanto il tratto residenziale di Via Di Vittorio non sarà affatto sgravato dal traffico; c) una parte del traffico, ancorché ridotta, attraverserà il centro del paese lungo Via Matteotti e Via dalla Chiesa, con le conseguenze negative che possono immaginarsi per una zona a forte presenza di spazi pubblici come asili, parrocchia, mercato, etc.; Riteniamo pertanto che, a fronte di un mancato beneficio per Via di Vittorio, le aree della Bazzana ed il centro di Assago subirebbero un grave danno dall’incremento di traffico a seguito della realizzazione dello svincolo di cui sopra. L’unico reale beneficiario sarebbe il Royal Garden.

5] L’Amministrazione intende ricollocare nell’area della Bazzana i capolinea dei mezzi pubblici attualmente dislocati in corrispondenza della fermata Milanofiori Forum. Non condividiamo l’idea di spostare le linee esistenti dalla fermata Forum a quella Milanofiori Nord. Condividiamo invece appieno l’esigenza di collegare tramite trasporto pubblico la Bazzana al centro di Assago, con navetta Assago-Bazzana a servizio degli Assaghesi che intendano servirsi della MM2. Pensiamo però che il transito dei mezzi pubblici non sia compatibile con lo svincolo di cui al punto precedente. Infatti, posto che il Parco Agricolo Sud Milano ha dato parere negativo alla realizzazione della corsia preferenziale degli autobus lungo Via dei Caduti nel tratto Royal Garden–Cascina Bazzana, l’apertura dello svincolo farebbe sensibilmente aumentare il traffico rallentando considerevolmente il transito dei mezzi pubblici. In sintesi, riteniamo che il transito dei mezzi pubblici e lo svincolo siano incompatibili per il traffico che generano e siamo molto favorevoli alla realizzazione di una linea urbana tra il centro di Assago e la Bazzana a patto che non venga realizzato lo svincolo. Il rispetto dei punti appena sottolineati renderebbe la fermata Assago Milanofiori un hub per la mobilità pubblica e sostenibile coerentemente con lo spirito che ha animato gli interventi del Parco Sud e la realizzazione della velostazione. Renderebbe inoltre il quartiere della Bazzana un quartiere realmente a fondo chiuso, come promesso nell’ultima campagna elettorale dal nostro Sindaco. Per tutti i succitati motivi, sottoscrivo l’appello di cui sopra.

Cordiali saluti,

Giovanni Ursino

 

RISPOSTA

Gentile Sig. Ursino e gentili concittadini,

Vi scrivo e soprattutto Vi rispondo in qualità di Consigliere del M5S di Assago.

Molti di Voi, probabilmente, non mi conoscono direttamente in quanto sono stato eletto Consigliere solo nel Maggio 2014, ma vivo ed abito ad Assago da più di 10 anni.

In questo decennio, ho visto purtroppo trasformare il nostro Comune ed il nostro territorio in maniera spesso scellerata; l’Amministrazione Comunale si è comportata e si comporta come un operatore immobiliare permettendo la cementificazione di ogni luogo. Lo dico con cognizione di causa, da architetto che svolge la professione da circa 30 anni.

Personalmente, non ho mai condiviso l’edificazione su aree verdi e soprattutto a ridosso di un’arteria autostradale, ma purtroppo il nostro Sindaco e la nostra Giunta non la pensano così ed hanno concesso Permessi di Costruire a pochi passi dalla MILANO – SERRAVALLE, promettendo tangenziali, parcheggi, velostazioni ed ogni genere di accessorio per mascherare l’unico vero obiettivo dell’Amministrazione!

Oggi, dal mio punto di vista, il danno è fatto, gran parte del territorio verde presente fra l’autostrada e la Bazzana è stato edificato senza la preventiva realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria che purtroppo sono solo state promesse o dal venditore immobiliare o dalla Giunta Comunale durante la campagna elettorale.

In un paese civile, qualora ci fosse la necessità di edificare delle residenze, perché presente sul mercato una reale domanda, prima si costruirebbero le infrastrutture ed i servizi e poi le abitazioni.

Ad Assago, non solo non vi era nessuna domanda, provate a vedere quante case ci sono ancora invendute alla D4, ma la nostra Amministrazione ha, anche, pensato bene di costruire prima milioni di mc di cemento e poi di preoccuparsi della viabilità, del ponte, del parcheggio, dei collegamenti ATM e non ultimo delle scuole (oggi a causa di tale situazione i nostri bambini sono costretti ad effettuare un doppio turno alla mensa scolastica non più idonea a soddisfare le reali esigenze di capienza).

Io penso che il problema andava risolto prima, coinvolgendo i cittadini assaghesi nella fase preliminare, quando ancora era possibile impostare una soluzione condivisa da tutti e soprattutto da chi aveva il desiderio di andare a vivere in questo nuovo quartiere.

Si sarebbe capito se Vi era la necessità di realizzarlo e soprattutto cosa pensavano i futuri cittadini di quel luogo, ma purtroppo ad Assago la partecipazione attiva non è mai esistita e fino a quanto governerà l’attuale Giunta non esisterà.

Per quanto mi riguarda, posso mettermi a Vostra completa disposizione, indipendentemente da cosa abbiate votato, in quanto non ho nessuna ambizione politica e darò il mio contributo, in questi 5 anni, difendendo gli interessi dei cittadini assaghesi, così come è nello spirito di chi si avvicina al M5S.

Non ho una soluzione al Vostro problema, possiamo eventualmente discuterla insieme e soprattutto posso portare la Vostra voce dentro il Consiglio Comunale.

In questi 5 mesi di lavoro da Consigliere, con grande difficoltà, in quanto il potere che ha la minoranza è pari a “zero”, sono riuscito a farlo per conto di tutti i cittadini che si oppongono all’edificazione di via VOLTA ed ho ottenuto l’istituzione ufficiale di un “COMITATO DI CONTROLLO CITTADINO” per cercare di evitare e/o monitorare, insieme a tutti gli Assaghesi che ne avranno voglia, l’ennesimo sperpero di denaro pubblico e l’ennesima cementificazione del territorio.

La stessa cosa, se vorrete, potrei valutarla insieme a Voi, chiedendo ufficialmente in Consiglio Comunale l’istituzione di un “COMITATO CITTADINI DELLA BAZZANA” che interfacciandosi direttamente con l’Amministrazione Comunale possa affrontare e risolvere in maniera condivisa il problema del parcheggio e tutti gli eventuali  futuri Vostri problemi.

Rimango a Vostra completa disposizione ricordandoVi che potete contattarmi direttamente:

all’indirizzo di pec m.lopresti@assago.legalmail.it

o sulla pagina web www.assagoincomune.it

Cordiali Saluti a Tutti Voi

Consigliere M5S ASSAGO

Maurizio Lo Presti

Lascia un commento