PENSIONI & RIFLESSIONI

 

In Italia, nel 2014, un pensionato ha perso mediamente 1.419 € di potere d’acquisto rispetto al 2008.
Un pensionato italiano paga il 20,7% di tasse: il doppio della Spagna, il triplo dell’Inghilterra, 100 volte (cento)
rispetto al tedesco (praticamente esente da tassazione).
Sono 473.000 gli over 60 trasferiti all’estero: Costarica, Panama, Brasile, Canarie, etc. dove le tasse sono quasi azzerate e la sanità
(eccellente) costa 100 $ al mese.
Mi chiedo perché mai dovrei continuare a lasciare (nel mio caso) il 30% di tasse nelle tasche di una classe politica inetta e corrotta.
Se avessimo un briciolo di saggezza dovremmo solo scegliere il Paese, salutare gli amici e prendere il primo i volo…
Voi cosa ne dite ?
Ma poichè amo il mio Paese, la terra più bella del mondo, che potrebbe essere ricca più della Germania se fosse governata
da persone degne, ebbene penso che rimarrò per dare una mano a far pulizia…..

Pubblicato da

Alberto d'Anna

Ex dirigente, adesso pensionato, scrittore e.. biker

Lascia un commento