HOTEL ROMA

Da Messina (1908) ad Avezzo (1915), da Bosco Consiglio (1936) all’Irpinia (1962), dalla Valle del Belice (1968) all’Umbria Marche (1997) e Abruzzo (1984), dal Molise (2002) all’Aquila (2009) e adesso Amatrice e Arquata.
L’Italia , purtroppo, detiene il primato in Europa per questi fenomeni, dove si prevede un grave terremoto ogni 5-10 anni, per lo più distribuito lungo le aree interessate dalla tettonica alpina e appenninica, con quasi 150.000 morti a seguito dei citati eventi.
In un Paese dove la maggior parte delle case è stata costruita prima del 1980, senza criteri contro il rischio sismico, si ripropone per l’ennesima volta il problema della messa in sicurezza degli edifici.
E allora, perchè non utilizzare ora quei 10-15 miliardi di spesa concessi dalla UE sotto il cappello di “flessibilità” per una riqualificazione in chiave antisismica degli edifici ?
In futuro potrebbe risparmiare la vita a migliaia di persone e nell’immediato genererebbe un volano prezioso di occupazione e sviluppo economico !
Purtroppo, l’Hotel Roma (albergo di Amatrice dove alloggiavano 70 turisti), evoca quella città dove per decenni Governi di politicanti hanno solo saputo gestire l’emergenza (spesso male) e strumentalizzato questi tristi eventi per far passerella elettorale…

ASSAGO TERZULTIMA NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Proprio cosi Assago è terzultima nella provincia come raccolta differenziata.

Stavo controllando l’ultimo MUD della Camera di Commercio per sapere di quanta era aumentata la percentuale di raccolta nel nostro paese ed ecco la triste scoperta.

Siamo al 50,99%

Il documento prende in esame l’anno 2015

Download (PDF, 242KB)

Leggendo il MUD ho notato che solo Sesto San Giovanni e Basiglio hanno una percentuale di differenziata inferiore alla nostra, mentre una metropoli complessa come Milano ha raggiunto il 56,52%

Poi ho controllato la percentuale di differenziato nei comuni dove viene utilizzata la tariffa puntuale Albairate 81,41% Magnago 71,89%  e poi c’è Parma con il 72% e un risparmio in bolletta, per i cittadini virtuosi, di 20 euro.

Devo dire proprio un ottimo risultato della nostra amministrazione la TARI è aumentata più del 44% e la differenziata di un 0, Complimenti!!

Noi del M5S però lo avevamo predetto già tempo fa e proprio per questo avevamo presentato in Consiglio Comunale delle mozioni sui RIFIUTI ZERO e sulla TARIFFA PUNTUALE ovviamente entrambe  bocciate dalla maggioranza guidata dal sindaco Musella e dall’assessore Burgazzi.

Ora con più convinzione ripresenteremo entrambe le mozioni, e sono proprio curioso di vedere come voteranno.

Roberto Murolo

POVERO ME !

Renzi dice che se vincono i SI, destinerà i 500 milioni di risparmio previsti al Fondo di solidarietà per i poveri.
A parte il fatto che ci sono ancora circolanti dichiarazioni di eminenti Piduini che parlano di 1 miliardo di risparmi, forse quelli veri sono i risparmi previsti dalla Ragioneria Generale dello Stato (organo governativo) che li riduce a 60 milioni (28 di minori indennità, 20 di minori rimborsi spese, 8,7 per l’eliminazione del Cnel).
Considerando che i cittadini poveri sono 4.598.000 , a loro spetterebbero quindi ben 11€ anno/cadauno…
Oh , povero me !

IL GOLP DEI RIFIUTI..?

Paola Muraro (attuale Assessore all’Ambiente di Roma per il M5S)
Esperta di compostaggio e trattamento rifiuti e sostenibilità ambientale.
Consulente ambientale AMA per dodici anni (senza vincolo di esclusiva ma con obbligo contrattuale di riservatezza) per gli adempimenti di legge nei vari impianti .
Interfaccia con ispettori ARPA e NOE p/c AMA, cui ha segnalato nel tempo molte inefficienze e anche truffe.
Perito di parte in varie cause (ha fatto i vincere ad AMA il lodo contro Cerroni per 900 milioni di euro).
Ha guadagnato 90.000 euro/anno lordi, passati a 115.000 con Marino per richiesta di maggiore presenza a seguito chiusura discarica di Malagrotta.

TARI 2016 AUMENTATA DEL 44%

Nei primi giorni di luglio  è arrivato puntuale l’avviso di pagamento della Tari del Comune di Assago per il 2016.

Aperta la busta ho trovato una sorpresa, non posso dire inaspettata perché già sapevo che l’amministrazione aveva deciso di aumentare le imposte.

Ma mai mi sarei aspettato un aumento della tassa del 44%, è passata dai 113 euro del 2015 ai 163 del 2016.

Non sono l’unico che ha notato questa differenza,  cifre differenti ovviamente,  ma l’aumento supera sempre il 44%.

Ma come l’Amministrazione ci ha ripetuto all’infinito che non avrebbe mai aumentato le tasse. Ha costruito una campagna elettorale su questo tema.

Non è proprio un bel periodo per il nostro Sindaco, dopo i box, i lavori per l’ampliamento della mensa, il ponte che non c’è e la salmonella nelle rogge.

Un’altra promessa non mantenuta.

Sono curioso di sapere le motivazioni di questo aumento, incominceranno a dire di tutto.

Questa maggioranza non è più credibile, si devono dimettere tutti.

Roberto Murolo

 

Lopresti rinuncia al gettone di presenza: piccola somma ma un grande segnale!

Il consigliere comunale Maurizio Lopresti rinuncia al suo gettone di presenza.

Dietro questo piccolo gesto si nasconde un grande significato: i soldi pubblici preferiamo usarli per altri scopi! Se anche fossero stati milioni di euro i soldi sarebbero rimasti comunque nelle casse del comune. Lo dimostrano i milioni di euro rinunciati dai parlamentari 5stelle.

gettoni di presenza

Colgo anche l’occasione per ricordare che noi non abbiamo ambizioni politiche e mi dispiace doverlo sempre ricordare.

L’unica nostra ambizione è che Assago venga amministrata bene, quindi, se gli amministratori volessero eliminare politicamente il 5stelle di Assago saprebbero già cosa fare.

Ma finché abbiamo le rogge inquinate da anni, vengono fatte promesse che poi non vengono mantenute,  l’area di via Volta non viene ancora bonificata, non si capiscono le reali intenzioni sui box interrati nonostante le ripetute proteste,  non vengono adeguatamente ristrutturate le scuole, non si prendono seri provvedimenti per aumentare la sicurezza con telecamere funzionanti, non viene data la possibilità di assistere ai consigli comunali attraverso streaming web…e tante altre cose che potete visualizzare all’interno di questo blog, credo che il 5stelle di Assago non solo non sparirà ma sarà sempre più influente!

noi come semplici cittadini e con le sole nostre disponibilità economiche abbiamo già ottenuto importanti risultati grazie all’unico strumento efficace: far sentire il fiato sul collo agli amministratori.

Inoltre partecipiamo attivamente a qualsiasi altro evento (organizzato anche da altri cittadini o altri partiti) che riteniamo sia giusto per il bene di Assago.

E siccome la nostra missione non è soltanto fare opposizione, vi invitiamo a partecipare anche a tante altre nostre iniziative tutte a servizio del nostro paese, ad esempio, la mappa interattiva di Assago o gli orari dei mezzi pubblici in realtime (ciascun cittadino può fare segnalazioni direttamente sulla mappa che saranno visualizzate anche dai nostri amministratori)

UNA STORIA DI ORDINARIA FOLLIA ITALIANA

Il Sud continua a viaggiare “a binario unico”, talvolta ancora con via libera “telefonica” e senza sistemi di controllo (come nel caso pugliese, ad insaputa del sindaco di Andria…).
L’unica doppia velocità è quella dei cittadini che intervengono efficacemente nel caso di gravi disastri.
(P.S. Il 5Stelle D’Ambrosio segnala che, nel giugno 2013, fece un’interrogazione parlamentare, proprio per il mancato raddoppio del tratto Andria>Corato, con interpello ai Ministri Lupi e Del Rio, che in tre anni hanno MAI risposto. Mentre lo stesso Sindaco di Andria , anche lui più volte interpellato, dichiarava , già nel 2013, che l’opera era iniziata …!)

IMPACCHETTATI O SPACCHETTATI ?

Una legge impacchettata su misura del PD, per l’eterogenesi dei fini, potrebbe portare Di Maio a Palazzo Chigi !
Pensata all’alba del 40,8% dei voti presi da Renzi alle Europee, adesso che il PD si trova al 30% (e i 5Stelle sopra!) l’Italicum viene rimesso in discussione dagli stessi padri (s)putativi .
Per non parlare di un eventuale spacchettamento (anticipando l’usuale momento natalizio) del Referendum di ottobreforsenovembre sulle schiforme istituzionali, aspettando che magari la Consulta le dichiari incostituzionali il 4 ottobre..
Comunque vada, Renzi stai sereno !

LAS VEGAS MEGLIO DI VEGAS

Se i sottoscrittori di obbligazioni di Banca Etruria avessero investito i loro risparmi nei casinò di Las Vegas avrebbero avuto sicuramente maggiore possibilità di minori perdite.
Risparmi andati tutti in fumo, invece, grazie alla decisione di Vegas (Presidente Consob) di non chiedere più alla banche di inserire gli “scenari probabilistici” nei prospetti informativi per l’emissione di obbligazioni subordinate.
(aspettando Monte PASCHI…)