ENNESIMO ALBERO CADUTO IN VIA DEL PARCO

Ieri sera, intorno alle 22, in Via del Parco è caduto l’ennesimo albero.

Per alcune ore la strada è rimasta chiusa e nessun residente della via poteva uscire o rientrare a casa con la propia macchina.

Solo dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco si è tornati alla normalità.

Non è la prima volta che ciò accade ma d’altronde cosa si può pretendere da un’amministrazione che si è completamente dimenticata di questa zona del paese.

Il manto stradale è usurato e ogni volta che piove si formano nuove buche.

Il lavaggio avviene sporadicamente e non di certo due volte alla settimana come previsto.

La via viene utilizzata, a qualsiasi ora del giorno, da coppie che si appartano per fare i loro comodi.

L’illuminazione è insufficiente.

La cura del verde si limita al solo taglio dell’erba ma non viene fatto un controllo sullo stato degli alberi e la conseguenza è che in pochi anni ne sono caduti già tre.

Solo il caso ha voluto che nessuno si sia ancora fatto male.

Io oggi mi sento un cittadino di serie B e per questo ringrazio il sindaco e tutta la sua maggioranza.

Roberto Murolo

 

 

I progetti di Assago per Camminando sull’acqua Terre fertili

Sul sito internet camminandosullacqua.com troviamo scritto che Assago fa parte del progetto Camminando sull’acqua Terre fertili, nato nel 2009, con i comuni di Zibido San Giacomo, Gaggiano, Basiglio, Lacchiarella, Buccinasco, Noviglio, Trezzano sul Naviglio, Vernate e Rosate. Questo progetto ha tra i vari ambiti di intervento:

mobilità sostenibile: per realizzare percorsi ciclopedonali e interscambi.

– natura e ambiente: per riqualificare e mettere a sistema aree di carattere naturalistico.”
(http://www.camminandosullacqua.com/cosa_camminando_acqua/storia_obiettivi.html)

Sempre sul sito, possiamo leggere: “I progetti che compongono il PIA hanno ottenuto un cofinanziamento regionale di 4.077.515,86 €. L’ammontare complessivo delle risorse è di 10.105.008,77 € (comprensivo delle Azioni di sistema).” Troviamo anche un elenco dei progetti presentati per comune: Zibido San Giacomo, Basiglio, Buccinasco, Gaggiano, Noviglio, Rosate, Trezzano, Vernate. (http://www.camminandosullacqua.com/progetti/index.html)

Vorrei capire come mai manchi Assago? Non avrebbe bisogno di questo genere di interventi?

Davide Gelmini

SAPETE COME SPENDONO I VOSTRI SOLDI?

In queste settimane ho dovuto studiare il BILANCIO del nostro Comune per poter presentare entro il 20.03.2017 gli EMENDAMENTI.

Non so quanti di Voi sanno cosa sia un emendamento …. Ve lo spiego brevemente. Tecnicamente, prima di approvare il Bilancio in Consiglio Comunale, il documento viene inviato ai gruppi di minoranza, i quali possono proporre delle variazioni.

Per preparare gli emendamenti ho tenuto in considerazione le richieste che mi sono pervenute dai nostri concittadini relativamente ai seguenti punti:

  • SICUREZZA
  • SCUOLA
  • GIOVANI
  • INQUINAMENTO ROGGE

Per farlo ho dovuto studiare non solo il BILANCIO ma anche il DUP (DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE), nel quale si trovano le varie MISSIONI nelle quali gli amministratori comunali, impegnano i nostri soldi. Questo passaggio è molto importante in quanto sentiamo spesso dire dai nostri politici che …… non ci sono i soldi ….. ci sono i vincoli …… c’è, anzi c’era, il patto di stabilità … ecc. ecc.

In realtà, dovete sapere bene che tutti questi limiti sono veri fino ad un certo punto, in quanto vengono sempre dopo che un amministratore, un assessore, decide di sua iniziativa dove stanziare i nostri soldi, in quale MISSIONE impegnarli.

Leggendo il riassunto degli impegni di spesa MISSIONE X MISSIONE, che Vi allego di seguito, ne scoprirete delle belle, vedrete, infatti, che alle PAROLE dei nostri AMMINISTRATORI spesso non corrispondono i FATTI.

Scoprirete che, nonostante un BILANCIO annuale di circa 10.000.000 di euro, spesso non ci sono soldi:

  • per pagare le insegnanti di inglese madre lingua o quelle di motoria
  • per comprare una stampante per la scuola
  • per fare qualcosa di costruttivo per i giovani (info point, wi fe libero, centro giovani, ecc.)
  • per aumentare il livello della nostra sicurezza
  • per eliminare definitivamente il problema dei riversamenti fognari nelle nostre rogge.

Certo, qualcuno potrebbe obiettare che i soldi sono tanti ma che non bastano per fare tutto ….  perché comunque ….. la coperta è sempre mezza corta….

Questo sarebbe vero se i nostri AMMINISTRATORI non avessero deciso di utilizzare € 550.000 per RIQUALIFICARE LARGO PADRE PIO…. si avete capito bene più di mezzo milione di euro per riqualificare una piazza, comunque in buono stato di conservazione  ed in ordine.

Purtroppo non ho fatto in tempo a fare un emendamento per chiedere di non spendere questi soldi in quanto nel mese di Febbraio si è chiusa la gara per l’appalto dei lavori e pertanto ormai questi nostri soldi sono già stati impegnati.

Un altro aspetto che voglio evidenziarVi è quello relativo alla MISSIONE 6, dove potete trovare i pochi soldi che la nostra Amministrazione stanzia per i GIOVANNI, nonostante le promesse elettorali che, qui di seguito, Vi allego affinché possiate verificare direttamente con i Vostri occhi se alle PAROLE corrispondono i FATTI.

Concludo riassumendoVi gli EMENDAMENTI presentati.

In sostanza ho chiesto di ridurre gli stanziamenti della:

  • MISSIONE 5, relativa alle ATTIVITA’ CULTURALI E INTERVENTI DIVERSI NEL SETTORE CULTURALE per la quale il Comune ha stanziato, nel triennio 2017-2019, € 924.402
  • MISSIONE 10 inerente al TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, dove sono stati impegnati dal Comune, per il triennio 2017-2019, € 1.551.978

ed aumentare gli impegni di spesa per le seguenti MISSIONI:

  • la 3 – per implementare il SISTEMA INTEGRATO DI SICUREZZA URBANA ed attuare quanto da noi proposto nell’ultimo Consiglio Comunale in merito al PIANO INTEGRATO PER LA SICUREZZA.
  • la 4 – per finanziare l’acquisto di attrezzature, anche tecnologiche, per le nostre scuole e per garantire i corsi di inglese e di motoria, ogni anno, senza l’intervento economico dei genitori.
  • la 6 – per consentire l’attuazione di quanto promesso proprio dalla GIUNTA MUSELLA ai GIOVANI, durante la campagna elettorale.
  • la 9 – per attivare un sistema di verifica ed ispezione dei sistemi di smaltimento delle acque reflue delle utenze civili ed industriali presenti sul territorio comunale soprattutto in riferimento alle zone dove sono evidenti i riversamenti fognari nelle rogge e nei cavi.

Non so se questi EMENDAMENTI verranno accolti, ma sono sicuro che leggendo questo articolo possiate valutare da soli la bontà delle scelte dei nostri AMMINISTRATORI.

A riveder le stelle ……..

Maurizio Lo Presti

Consigliere M5S Assago

 

DOPO IL VOLANTINO ORA ANCHE IL CALENDARIO CHE ILLUSTRA A MODO SUO

In questi giorni stanno consegnando l’ ecocalendario 2017 del comune di Assago.

Nella prefazione l’amministrazione asserisce che:

  1. “è stato possibile raggiungere la percentuale del 59,5 % nella raccolta differenziata dei rifiuti, che equivale ad un livello di eccellenza per una realtà importante come il nostro Comune”
  2.  “La produzione annua di rifiuti raggiunge quasi 6.100 tonnellate, di cui oltre 2.000 t di frazione secca non recuperabile”
  3. “contenere ulteriormente i costi del servizio strettamente legati all’importo della tassa rifiuti a carico di ogni cittadino e di ogni attività economica”.

Ora i dati ufficiali del MUD 2015 presentato dal comune nel 2016 e consegnato alla camera di commercio:

  1.  La raccolta differenziata è al 50,99 % e nella nostra provincia siamo al terzultimo posto meglio di noi ha fatto Milano col 56,52 %
  2. la produzione annua è di 5939,41 t. e la raccolta indifferenziata è di 2911,06 t.
  3. nel 2016 la TARI è aumentata di circa il 44 %

Dal calendario si evince che i passaggi per ritirare l’indifferenziato passera da due a uno settimanale quindi anche i costi diminuiranno ?

Ancora una volta l’amministrazione fa propaganda divulgando volantini ed ora anche calendari con dati quanto meno discutibili.

Forse vivono in un altro comune.

Ma pensano veramente di prendere in giro tutti i cittadini ?

Roberto Murolo

 

LE VITE DEGLI ALTRI…

Questi c.d. opinionisti cattolici che “da cattolici” blaterano sulla vita e sulla morte (degli altri) rimarcando la “delicatezza dell’argomento, che richiede il TEMPO necessario….”
(RIASSUNTO)
– “Credo che il dolore umano vada rispettato e non strumentalizzato. Non è un problema legislativo è un problema di costume” (PRODI, 2006).
– “Vogliamo costruire un sistema di garanzie per la persona malata. Tra queste, il rifiuto dell’accanimento terapeutico e del dolore non necessario. Lo strumento più efficace, per rendere effettivo quel diritto, è la Dichiarazione Anticipata di Volontà (o Testamento Biologico)” (Prodi, programma dell’Unione 2007)
– “È giusto approvare un testo sul testamento biologico in tempi ragionevoli” (Anna Finocchiaro, capogruppo dell’Ulivo al Senato, marzo 2007)
– “Dobbiamo costruire le condizioni per un confronto che porti a soluzioni condivise” (Piero Fassino, segretario DS, aprile 2007)
– “Sul testamento biologico si arriverà a un testo condiviso del Pdl” ( Eugenia Roccella, sottosegretario al Welfare, febbraio 2008)
– “Il Parlamento è chiamato a riempire questo vuoto normativo”, ( Angelino Alfano e Fabrizio Cicchitto, febbraio 2008)
– “La politica deve impegnarsi in Parlamento per cercare di approvare una legge sul testa mento biologico” (Water Veltroni , febbraio 2009).
– “Si provveda subito ad approvare una legge” (Bersani, febbraio 2009).
– “Laicità” sul testamento biologico !” (Dario Franceschini , ottobre 2009)
– “Il Paese ha bisogno di avere delle risposte su argomenti puntuali, difficili. Il testamento biologico non è una passeggiata. Ma ciò che è giusto va fatto” (Renzi, Assemblea Pd, febbraio 2017)
– ……CONTINUA
P.S. E POI IL “BUFFONE” SAREBBE BEPPE GRILLO ??

SICUREZZA ASSAGO “FINALMENTE E’ GIUNTO IL GIORNO”

Ebbene si martedì 28 febbraio alle ore 21 si riunisce, presso la sede di Via Dei Caduti,  il Consiglio Comunale.

Al primo punto dell’ordine del giorno si discuterà la mozione: Richiesta creazione COMITATO CITTADINO PER LA SICUREZZA (CCS) e nascita di un PIANO INTEGRATO PER LA SICUREZZA

Download (PDF, 194KB)

Per chi volesse venire  preparato allego:

articolo sul comitato cittadino per la sicurezza: http://www.assagoincomune.it/2017/01/24/comitato-cittadino-per-la-sicurezza/

relazione del responsabile area polizia locale

Download (PDF, 137KB)

Video serata Piano integrato di sicurezza https://youtu.be/-2NI37zqPlU

Video Serata SdQ Assago https://youtu.be/G7EAj8yajJI

Finalmente riusciremo ad avere un confronto ufficiale con l’amministrazione sul tema sicurezza.

Mi raccomando venite numerosi è un momento molto importante per la comunità di Assago.

 

I pesci del cavo Borromeo

Giovedì,  all’ingresso del Parco Agricolo in via Matteotti, ho trovato un pesce morto e altri boccheggianti in una pozza che si è creata sul letto in secca del cavo Borromeo, sotto allo scavalco della roggia Brianzona.





Questa era lo stato della roggia Brianzona il giorno stesso:

Ho segnalato ad ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente), Polizia locale e Area edilizia pubblica e ambiente.

Ricordo che a pochi metri di distanza, a gennaio, era stato trovato un airone morto.
http://www.assagoincomune.it/2017/01/30/parco-agricolo-trovato-animale-morto/

Davide Gelmini

 

NOTIZIE A CONFRONTO

A Casalnuovo, raccontano le statistiche, è raddoppiata la mortalità per cancro nella classi di età da zero a quattordici anni: la “Terra dei fuochi” è ancora terra di morte.
“La mia testimonianza sul traffico di rifiuti tossici è stata secretata da Re Giorgio“. Il pentito Carmine Schiavone in una lunga intervista al giornale Der Spiegel afferma che fu l’attuale Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ministro dell’Interno dal ’96 al ’98 nel governo Prodi, a SECRETARE le sue deposizioni sul traffico di rifiuti tossici che tiravano in ballo persino Paolo Berlusconi, fratello del Cavaliere, come capo di un’azienda del nord protagonista dei suoi traffici.

QUANDO LA MATEMATICA E’ UN’OPINIONE…

QUANDO LA MATEMATICA E’ UN’OPINIONE…
La lotta all’evasione fiscale nel 2016: 19 miliardi di euro recuperati all’erario, ben 4,1 miliardi in più rispetto ai 14,9 recuperati nel 2015.
Cori di giubilo del Governo , a reti e giornalai unificati : “È un risultato senza precedenti!” (Paolo Gentiloni); “È un record. Il Governo non strizza l’occhio agli evasori semmai ai contribuenti” (Pier Carlo Padoan)
Ebbene, sembra incredibile che nessuno abbia letto davvero il comunicato scritto dall’Agenzia delle Entrate (vedi sotto).
Cosa dice? Questo: nei 19 miliardi sono conteggiati anche i “4,1 miliardi incassati dalla voluntary disclosure”, cioè il condono sui capitali nascosti al fisco all’estero.
Senza queste cifre – che come ovvio non si possono considerare come “lotta all’evasione” – il gettito sarebbe stato allo stesso livello dello scorso anno.
Ma sai, a volte, la matematica…
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Documentazione/Archivio/Normativa+prassi+archivio+documentazione/Archivio+Recupero+evasione+-+Risultati/CS+9+febbraio+2017/033_Com.+st.+Presentazione+risultati+2016+09.02.17.pdf

AssagoInComune.it